Marzo 2016

Tentata rapina - Via Mambretti

Intorno alle 20 di sabato 26 marzo, un peruviano di 25 anni è stato aggredito mentre stava per andare al supermercato in via Mambretti. Secondo quanto la vittima ha dichiarato alla polizia, due ignoti lo hanno aggredito e hanno provato a portargli via portafogli e cellulare, ma le urla della vittima hanno messo in fuga i malviventi.

Incidente - Piazzale Negrelli

Intorno all'1 della notte tra sabato 26 e domenica 27 marzo, un sessantaduenne è stato travolto da un'auto guidata da un ventisettenne in piazzale Negrelli. Il ferito è in condizioni gravissime e lotta tra la vita e la morte al Niguarda. Sul posto, oltre all'ambulanza del 118 sono giunti gli agenti della Polizia locale che hanno cercato di ricostruire la dinamica del sinistro.

Aggressione - Viale Certosa

Un quarantenne è stato fermato in viale Certosa con l'accusa di maltrattamenti in famiglia, nella notte tra venerdì 25 e sabato 26 marzo, per aver preso a calci e pugni la sua compagna trentottenne. I due sono stati notati da una pattuglia di polizia che era in zona e l'aggressore è stato portato via, mentre la vittima, dopo aver affermato che le violenze subite continuavano da tempo, è stata medicata all'ospedale Sacco.

Omicidio - Via Carcano

Una quarantaquattrenne è stata arrestata per aver ucciso il suo convivente, un uomo di 40 anni, nel proprio appartamento di via Carcano, 5, nel primo pomeriggio di sabato 26 marzo. La donna, dopo alcuni attimi di litigi, ha impugnato una katana, una spada giapponese, e lo ha infilzato all'altezza del femore. Nulla da fare per l'uomo: il colpo inflittogli all'arteria femorale gli è stato fatale e la corsa in ospedale è stata vana. La polizia indaga sull'episodio, anche se i dubbi sono davvero pochi.

Rapina - Via Cusani

Un sessantaduenne è stato aggredito e rapinato del proprio cellulare su un tram in via Cusani, intorno alle 21,30 di sabato 26 marzo. L'anziano ha notato che un uomo cercava di infilargli la mano in tasca e, dopo aver reagito, è stato spintonato e gli è stato rubato il cellulare. Il malvivente è poi fuggito a piedi. La vittima è stata medicata al Fatebenefratelli.

Furto - Via Dalmazia

Ignoti hanno smurato e portato via la cassaforte della chiesa San Nicolao della Flue di via Dalmazia, all'ora di pranzo di domenica 27 marzo, giorno di Pasqua. I malviventi hanno forzato la finestra e sono riusciti a portare via la cassaforte che conteneva alcune migliaia di euro e degli oggetti di valore. Indaga la polizia.

BUONA PASQUA 2016

Gli auguri di Pasqua dalla redazione, espressi in questi versi del nostro collaboratore Mario Pace.

TRAFFICO AUTO, MILANO MIGLIORA SECONDO TOM TOM

Anche Milano fra i Comuni italiani più congestionati secondo l'edizione 2015 del TomTom Traffic Index, il report annuale sulle percorrenze urbane elaborato dalla società olandese.

Incendio - Castello Sforzesco

Intorno alle 11 di venerdì 25 marzo, un incendio è scoppiato al Castello Sforzesco. Un mozzicone di sigaretta gettato vicino a un piccolo accumulo di rifiuti ha dato vita al rogo, molto contenuto in realtà, che ha allertato i Vigili del fuoco, intervenuti prontamente per domare le fiamme. Non ci sono stati danni e feriti.

Incidente - Corso Buenos Aires

Poco dopo le 8 di venerdì 25 marzo, un cinquantatreenne è stato investito da un'auto. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia locale per effettuare i rilievi e i sanitari del 118 che hanno trasportato il ferito, in condizioni non gravi, al Niguarda.

Incidente - Viale Certosa

Intorno alle 15 di venerdì 25 marzo, un'auto e uno scooter si sono scontrati in viale Certosa. Ad avere la peggio la cinquantenne in sella allo scooter, che è stata trasportata in ospedale da un'ambulanza del 118 in condizioni non gravi. La Polizia locale è giunta sul posto per ricostruire la dinamica del sinistro.

Incidente - Corso Sempione

Un'auto e un tram della linea 19 si sono scontrati poco prima delle 17 di giovedì 24 marzo. Secondo la ricostruzione degli agenti giunti sul posto, sarebbe stata l'auto a tagliare la strada al mezzo pubblico. Fortunatamente non ci sono stati feriti. La circolazione ha subìto dei rallentamenti, ma dopo circa 30 minuti tutto è tornato alla normalità.

Incidente - Via Rizzoli

Una donna di 55 anni è rimasta lievemente ferita in seguito a un incidente avvenuto nella mattinata di mercoledì 23 marzo in via Rizzoli. L'auto della donna, portata al San Raffaele in condizioni non gravi, si è ribaltata. La Polizia locale ha effettuato i rilievi, mentre i Vigili del fuoco hanno raddrizzato l'auto.

Arrestato stalker - Piazza Abbiategrasso

Un sessantenne è stato arrestato per stalking nella mattinata di lunedì 21 marzo per essersi avvicinato alla sua ex compagna, una cinquantenne, vicino alla quale non poteva avvicinarsi per un divieto imposto dalla legge. La donna lo ha visto mentre si stava recando al lavoro e gli ha detto di andare via, ma purtroppo è dovuta intervenire la polizia che ha arrestato lo stalker.

Tentato suicidio - Via Moreschi

Un trentenne italiano ha tentato di impiccarsi a un albero nella mattinata di martedì 22 marzo, usando come corda una camicia. Una pattuglia di carabinieri ha notato il gesto dell'uomo ed è stato salvato in extremis. Il suicida è stato portato al Niguarda.

Suicidio - Ospedale Niguarda

Intorno alle 10,30 di lunedì 21 marzo, un dipendente dell'ospedale Niguarda si è suicidato nel proprio ufficio. L'uomo, un sessantenne, si è impiccato sul suo posto di lavoro, negli archivi dell'ospedale. I sanitari del 118 sono giunti sul posto per constatare il decesso.

Incidente - Viale Tunisia

Intorno alle 17 di lunedì 21 marzo, un bambino di 7 anni è stato investito in viale Tunisia nei pressi delle strisce pedonali da uno scooter. Non è chiara la dinamica del sinistro. Polizia locale e sanitari del 118 sono giunti sul posto. Le condizioni del piccolo ferito non sono gravi.

Aggressione - Cadorna M1

Un venticinquenne, visibilmente ubriaco, è stato portato in questura, intorno alle 8 di domenica 20 marzo, per aver aggredito un dipendete di Atm nella stazione della metro rossa Cadorna. Il dipendente dell'azienda di trasporti ha invitato l'ubriaco ad allontanarsi da lì ma questi gli ha lanciato una lattina di birra, colpendolo in faccia senza gravi conseguenze. L'operatore ha immediatamente chiamato la polizia, che ha provveduto a portar via l'aggressore.

Guasto - Viale Monte Nero

Un tram della linea è rimasto fermo per alcuni minuti nel pomeriggio di domenica 20 marzo per un guasto al motore, in viale Monte Nero. I passeggeri avevano sentito un odore di bruciato dovuto al surriscaldamento del mezzo. L'intervento dei tecnici, dopo alcuni minuti di stop, ha permesso al tram di riprendere il suo cammino.

Malore - Centro

Un ventinovenne è deceduto durante la Stramilano, che ha avuto luogo nel pomeriggio di domenica 20 marzo, a pochi metri dal traguardo. L'uomo, di Basiglio, è stato colpito da un infarto e non c'è stato nulla da fare: i sanitari del 118 lo hanno portato inutilmente al Fatebenefratelli.

Aggressione - Via Primaticcio

Un quarantaduenne svizzero è stato arrestato nel pomeriggio di sabato 19 marzo per aver picchiato violentemente la sua ex compagna, una cinquantaquattrenne italiana perché questa non gli ha voluto far vedere il figlio in occasione della Festa del papà. L'uomo, tossicodipendente, ha seguito la donna nella zona in cui abita, in via Primaticcio, e l'ha aggredita verbalmente, come faceva da tempo, e fisicamente. La polizia ha arrestato l'aggressore. Nulla di grave per la donna, rimasta lievemente ferita.

Aggressione - Via Casoria

Un ignoto ha tentato di molestare sessualmente una ventenne ecuadoregna in via Casoria nella tarda serata di sabato 19 marzo. Il maniaco ha spinto la ragazza contro un albero e si è tirato giù i pantaloni, ma le urla della ragazza lo hanno messo in fuga. La polizia, che ha ascoltato la dinamica della vittima, è alla ricerca del malvivente, descritto come un ragazzo mediorientale tra i 20 e i 25 anni.

Aggressione - Via Bianca Milesi

Sei ragazzini, tra i 13 e i 16 anni, sudamericani e nordafricani, hanno picchiato violentemente due filippini di 13 e 14 anni nel pomeriggio di giovedì 17 marzo. Le Forze dell'ordine hanno fermato i piccoli aggressori, portati in questura. Le vittime sono stati soccorsi sul posto dai sanitari del 118.

TUNNEL VIA SPOLETO

Non basta la pulizia, ma è necessario che ci sia la Polizia per riportare la sicurezza nella zona della stazione Centrale e nel resto della città.

Violenza familiare - Via Civitali

Un cinquantaduenne egiziano è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia nella mattinata di venerdì 18 marzo in via Civitali. L'aggressore era tornato a casa dopo un'assenza di 3 anni, durante i quali era stato in Egitto. Secondo lui, l'accoglienza della moglie, sua coetanea e connazionale, era stata fredda e dunque l'ha picchiata davanti agli occhi della figlia di 22 anni che non ha esitato a chiamare la polizia che ha portato via l'uomo in manette. La vittima ha raccontato che il loro matrimonio si era sempre basato sulla violenza, ma che non aveva mai avuto il coraggio di denunciare gli episodi.

Incidente - Corso 22 marzo

Un motociclista di 34 anni è in fin di vita dopo uno scontro con un'auto, avvenuto poco prma di mezzanotte di giovedì 17 marzo in corso 22 marzo. È rimasto ferito anche il quarantatreenne che guidava la vettura, ma non è in condizioni gravi. Gli agenti della Polizia locale hanno effettuato i rilievi.

Incendio - Parco delle Cave

Nelle prime ore di venerdì 18 marzo, è scoppiato un incendio nel Parco delle Cave. Si tratterebbe di un rogo doloso. Fortunatamente non ci sono stati feriti e i Vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme in breve tempo. Indaga la polizia.

Arresto cardiaco - Corso di Porta Vittoria

Nella mattinata di giovedì 17 marzo, il testimone di un processo, è stato colpito da un infarto nel Tribunale di Milano, in corso di Porta Vittoria. L'uomo, un finanziere, si è salvato grazie alla prontezza dei presenti, che hanno utilizzato prontamente il defibrillatore. Poco dopo sono giunti i sanitari del 118 che hanno trasportato il testimone al San Raffaele.

Incidente - Viale Lazio

Intorno alle 21 di giovedì 17 marzo, due auto si sono scontrate in viale Lazio. Una si è ribaltata. Un quarantaquattrenne è stato portato al Fatebenefratelli in condizioni serie, ma non è in pericolo di vita. La Polizia locale è giunta sul luogo per effettuare i rilievi. Probabilmente, lo scontro è stato causato da una precedenza non rispettata.

Giornate del FAI

Villa Lonati e il Museo Botanico aprono le porte ai cittadini oggi 19 marzo e domenica 20 marzo

Incidente - Viale Campania

Tre giovani di 19, 20 e 25 anni sono rimasti feriti in seguito a un incidente avvenuto in viale Campania intorno all'1 della notte tra mercoledì 16 e giovedì 17 marzo. I tre feriti, una donna e due uomini, sono stati trasportati in ospedale in condizioni non gravi. Oltre ai sanitari del 118, sul luogo del sinistro sono giunti i Vigili del fuoco e gli agenti della Polizia locale, che hanno ricostruito la dinamica dell'incidente.

Probabile suicidio - Via Modena

Intorno alle 10 della mattinata di giovedì 17 marzo, un ventisettenne è precipitato dal quarto piano di una residenza universitaria di via Modena. Il custode del palazzo ha avvertito la polizia e i sanitari del 118, purtroppo il giovane, che era lì da pochi giorni come ospite momentaneo dello stabile, è deceduto sul colpo. Per gli agenti della scientifica si tratta di un gesto volontario.

Rapina - Via Ceresio

Due ignoti, probabilmente nordafricani, hanno minacciato e rapinato una ventiquattrenne intorno alle 19,30 di mercoledì 16 marzo, in via Ceresio. La giovane stava rientrando a casa, quando i malviventi l'hanno minacciata con un martello e le hanno portato via la borsa, fortunatamente ritrovata in zona perché non conteneva beni di valore. Indaga la polizia.

Lite - Viale Sabotino

Tre italiani sono stati portati in ospedale con ferite d'arma da taglio nel pomeriggio di martedì 15 marzo. I tre si erano dati appuntamento in viale Sabotino per discutere di un debito di 100 euro da saldare. Il creditore, un ventenne, si è presentato con suo cugino di 30 anni armato di coltello, mentre il debitore, anch'egli armato, si è presentato solo. Tra una parola e un'altra la trattativa è degenerata e si è finiti per utilizzare i coltelli. La polizia li tiene sott'occhio in stato di fermo per comprendere bene la dinamica prima di prendere provvedimenti.

Sgombero - Via Idro

Nella mattinata di lunedì 14 marzo, i Vigili del fuoco sono stati impegnati nello spegnimento delle fiamme appiccate nel campo rom di via Idro. I residenti del campo hanno dato fuoco a diversi oggetti per protesta contro lo sgombero, iniziato proprio lunedì e concluso dagli agenti della Polizia locale martedì 15 marzo.

Incidente - Piazza Duomo

Nella notte tra lunedì 14 e martedì 15 marzo. intorno alle 3, due uomini di 54 e 61 anni sono precipitati da un'altezza di tre metri perché hanno perso l'equilibrio mentre stavano allestendo la vetrina della Rinascente di piazza Duomo. Fortunatamente nessuno dei due è riportato gravi ferite.

Trovato cadavere - Via Lattanzio/Via Colletta

Nella mattinata di lunedì 14 marzo è stato trovato il cadavere di un clochard italiano di 43 anni nello stabile rimasto incompleto, ma occupato abusivamente, che si trova all'angolo tra le vie Lattanzio e Colletta. Gli agenti di polizia, aiutati dai sanitari del 118, non escludono nessuna pista, ma reputano più probabile l'ipotesi di un suicidio, visto che l'uomo è precipitato nel vuoto, schiantandosi sul suolo.

Incidente - Via Murat

Intorno alle 22 di domenica 13 marzo un'auto si è ribaltata in seguito a uno scontro con un'altro veicolo. A farne le spese sarebbero stati una ventitreenne e un trentanovenne, trasportati in ospedale in condizioni serie, ma non in pericolo di vita. Polizia locale e Vigili del fuoco sono intervenuti per gestire la situazione.

"Fa’ la cosa giusta"

Tre giorni di incontri eventi, worshop e dibattiti dedicati a food policy, mobilità verde , welfare e servizi: il Comune di Milano partecipa anche quest’anno a ‘Fa’ la cosa giusta’, in programma dal 18 al 20 marzo a Fieramilanocity.

Morte in via Colletta.

La mattina del 14 marzo è stato rinvenuto il cadavere di un uomo dell'età di circa 40 anni all'interno di un palazzo situato tra le vie Colletta e Lattanzio.

Taxi, bando da 500 mila euro per le telecamere di sicurezza

Dal 15 marzo 2016 al 30 settembre 2016, i titolari di taxi che hanno acquistato e installato strumentazioni conformi alle normative CEI, UNI-EN, possono richiedere di accedere ai finanziamenti previsti dal bando da 500mila euro del Comune di Milano.

Incidente - Piazza Adelaide di Savoia

Due auto si sono scontrate in piazza Adelaide di Savoia nella notte tra sabato 12 e domenica 13 marzo. Sono rimaste feriti sei persone: 2 donne e 4 uomini, smistati tra gli ospedali Niguarda, Fatebenefratelli e Città Studi. Nessuno di loro è in condizioni gravi. Gli agenti della Polizia locale hanno effettuato i rilievi.

Incidente - Corso Sempione

Intorno alle 4,30 di domenica 13 marzo, diverse auto si sono scontrate in corso Sempione. Sono rimasti feriti un uomo di 43 anni e due ragazze di 22 e 23 anni. I feriti, tutti in modo non grave, sono stati trasportati al Fatebenefratelli e al Niguarda. Sul posto, oltre alle ambulanze del 118, sono giunti i Vigili del fuoco e gli agenti della Polizia locale, che hanno effettuato i rilievi.

Incidente - Via Valtellina

Due auto si sono scontrate in via Valtellina nella notte tra venerdì 11 e sabato 12 marzo. Una delle auto dello scontro è una Fiat 500 di Enjoy, guidata da un sudamericano che è fuggito dopo lo scontro. Nessuno è rimasto particolarmente ferito. Gli agenti della Polizia locale, giunti per effettuare i rilievi, sono anche stati aggrediti da alcune persone presenti sul posto.

Tentato furto - Via Porpora

Un trentacinquenne è stato arrestato nella mattinata di sabato 12 marzo per aver tentato di rubare delle creme per il viso in una farmacia di via Porpora. Il ladro, agli arresti domiciliari, ha prelevato le creme dalla farmacia, ma, uscendo per tentare la fuga, si è imbattuto in una pattuglia di carabinieri, che l'ha riconosciuto e condotto in caserma in stato d'arresto.

Incendio - Via Rizzoli

Intorno alle 3 della notte tra giovedì 10 e venerdì 11 marzo, è scoppiato un incendio in via Rizzoli. Le fiamme, di origine dolosa, hanno mandato a fuoco i cassonetti della spazzatura di un condominio. I residenti della zona, allertati dal cattivo odore, hanno chiamato i Vigili del fuoco, che hanno domato le fiamme, e la polizia, che ha effettuato un sopralluogo.

Aggressione - Via Fratelli Rizzardi

Un senegalese di 50 anni ha aggredito la moglie e il figlio di 7 anni, intorno alle 20 di giovedì 10 marzo in via Fratelli Rizzardi. L'uomo ha prima litigato per l'ennesima volta con la moglie e poi ha picchiato anche suo figlio. La polizia, giunta sul posto, ha solamente vietato all'aggressore di avvicinarsi alla famiglia.

Rissa - Piazzale Maciachini

Intorno alle 20 di giovedì 10 marzo, quattro stranieri hanno aggredito con calci e pugni due italiani di 17 e 28 anni, in piazzale Maciachini. Un passante, vedendo le vittime in difficoltà si è intromesso in loro difesa e, nonostante sia rimasto leggermente ferito, è riuscito a mettere in fuga i malviventi, che hanno rubato uno smartphone.

GLI INTERVENTI PREVENTIVI HANNO EVITANO L'ESONDAZIONE DEL SEVESO

Grazie all'apertura del canale scolmatore di Palazzolo e alle operazioni di monitoraggio del livello delle acque da parte degli uomini della Polizia locale sin dalle prime ore dell’alba, è stato evitato che si ripetesse l’esondazione del Seveso nelle zone più esposte della città, in occasione delle fitte piogge di inizio marzo.

La replica di Riccardo De Corato

Le parole di Riccardo De Corato in merito all'approvazione e all'appoggio al progetto "Impollina-Mi" da parte del Comune di Milano.

150mila euro dal Comune per progetti contro l'Alzheimer

Proseguiranno i servizi di sostegno e di assistenza per i malati di Alzheimer e per chi si prende cura di loro realizzati negli ultimi anni grazie a “Progetto: una rete per l’Alzheimer” cui partecipano enti e associazioni attive sul territorio.

Incidente - Viale Umbria

Intorno alle 17 di giovedì 10 marzo, una donna di 81 anni è stata investita da un mezzo Atm della linea 92, in viale Umbria. La donna ha perso l'equilibrio ed è finita sotto l'autobus. La ferita è stata portata in ospedale in condizioni gravissime. Due familiari della donna, che erano con lei, hanno assistito alla scena. Il conducente, un sessantenne, è rimasto sotto choc.

Tentato furto - Via Statuto

Una cilena di 27 anni è stata arrestata intorno alle 12,30 di mercoledì 9 marzo per aver tentato di rubare alcuni occhiali in un negozio di via Statuto. Mentre due complici distraevano il personale, la donna ha messo in borsa quattro paia di occhiali, ma uno dei dipendenti si è accorto di quanto stava accadendo e ha chiamato la polizia, mettendo fine allo spiacevole episodio.

Tentato furto - Corso Mansuardi

Un ragazzo è stato arrestato per aver sfondato la porta del cortile della chiesa di San Gottardo di corso Mansuardi, nella notte tra mercoledì 9 e giovedì 10 marzo, per rubare una bici. A chiamare i carabinieri sono stati alcuni ospiti dell'ostello dell'oratorio della chiesa. Il giovane, in preda al panico, anche perché era visibilmente ubriaco, ha lanciato la bici contro la volante dei carabinieri, tentando inutilmente la fuga.

Arrestato pusher - Viale Monza

Un filippino di 44 anni, agli arresti domiciliari, è stato arrestato nella mattinata di mercoledì 9 marzo nel proprio appartamento di viale Monza, per aver allestito un vero e proprio mercatino della droga. I poliziotti hanno effettuato un controllo in casa del pusher perché insospetti dal continuo via vai di gente: sono stati sequestrati pochi contanti e alcune dosi di droga.

Suicidio - Turro M1

Un cinquantenne si è suicidato, intorno alle 17,30 di mercoledì 9 marzo, nella stazione metropolitana di Turro. Il suicida si è lanciato sotto un treno diretto a Rho, morendo praticamente sul colpo. Inutile l'intervento di polizia e 118, che hanno solo potuto rimuovere il corpo senza vita dell'uomo. La circolazione della linea rossa ha subìto dei pesanti rallentamenti in orario di punta.

Tentato suicidio - Piazzale Cuoco

Una bulgara di 28 anni, madre di due bambine di 10 e 4 anni, ha minacciato di buttarsi dal balcone del proprio appartamento di piazzale Cuoco, nella mattinata di mercoledì 9 marzo. La donna, col gesto, ha voluto opporsi allo sgombero dell'appartamento popolare in cui abita abusivamente, che doveva avvenire nella mattinata. La polizia ha momentaneamente rinviato lo sgombero, riuscendo a convincere la straniera a non compiere l'insano gesto.

Incidente - Via delle Forze Armate

Intorno alle 8 di mercoledì 9 marzo, una donna di 54 anni è stata investita da un'auto in via delle Forze Armate. Tre ambulanze e un'automedica del 118 sono state inviate sul posto. La cinquantaquattrenne è stata portata al Policlinico con una gamba fratturata. Sotto choc il conducente dell'auto, un trentaseienne. Alcune volanti della Polizia locale hanno effettuato i rilievi e gestito il traffico.

Arrestato pusher - Via Meravigli

Un trentaseienne italiano è stato arrestato per detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio nella tarda serata di martedì 8 marzo in via Meravigli. Il pusher, in macchina insieme a una cinquantunenne, è stato fermato per un controllo della polizia, che ha trovato alcune dosi di cocaina e 340 euro in contanti. I due malviventi sono stati arrestati.

Energy Box prima mostra a cielo aperto

Andando in giro per Milano potreste accorgervi che il paesaggio urbano brilla di luce e colori: oltre centocinquanta centraline di controllo dei semafori sono state trasformate in opere d’arte.

Incidente - Via Valtellina

Un trentatreenne è rimasto ferito in seguito a un incidente avvenuto in via Valtellina, intorno alle 16 di lunedì 7 marzo. Il ferito, che inizialmente sembrava in condizioni gravi, è stato portato al Policlinico in codice verde. La Polizia locale ha effettuato i rilievi.

Tentata rapina - Via Traiano

Un ventunenne italiano è stato arrestato nella serata di giovedì 3 marzo per aver effettuato una rapina in una farmacia di via Traiano. Il giovane ha minacciato la farmacista con un coltello e, prima di fuggire in taxi, si è fatto consegnare l'incasso di giornata. Ma una pattuglia dei carabinieri è riuscita a giungere sul posto mentre stava dando prepotentemente le indicazioni al tassista per la fuga.

Incendio - Via Comune antico

Intorno alle 9,30 di lunedì 7 marzo è scoppiato un incendio in un'abitazione a due livelli di via Comune antico. I residenti, due famiglie senegalesi, una delle quali con due bimbi piccoli, sono fortunatamente rimasti illesi. Probabilmente le fiamme si sono generate da una stufetta elettrica lasciata in funzione in camera da letto. I Vigili del fuoco sono riusciti a domare le fiamme.

Rapina - Via Paravia

Una trentasettenne egiziana è stata aggredita e rapinata nel pomeriggio di domenica 6 marzo nel proprio appartamento di via Paravia, da quattro finti poliziotti. I malviventi si sono intrufolati nell'abitazione con una scusa e, dopo aver minacciato la vittima con una pistola, hanno rubato due smartphone, due tablet e un portafogli contenente contanti e cellulare. I finti poliziotti sono poi fuggiti.

Minacce - Via Soderini

Un sessantenne si è presentato negli uffici della Città metropolitana, poco prima delle 11 di lunedì 7 marzo, minacciando di darsi fuoco con del liquido infiammabile se i dipendenti presenti non gli avessero trovato un lavoro. L'arrivo della polizia ha fatto pian piano desistere l'uomo dal folle gesto. Subito dopo i sanitari del 118 lo hanno portato al San Carlo.

Incidente - Via Brunelleschi

Un'auto si è scontrata contro un albero dopo essersi ribaltata in via Brunelleschi, nella mattinata di martedì 8 marzo. Cinque sono stati i feriti, fortunatamente in modo non grave, portati in ospedale dalle ambulanze del 118. I Vigili del fuoco sono dovuti intervenire per aiutare i feriti a uscire dal veicolo e per evitare la caduta dell'albero sulla carreggiata. La Polizia locale è giunta sul luogo per ricostruire la dinamica del sinistro.

Tentata rapina - Via dell'Assunta

Un venticinquenne è stato arrestato per rapina dai carabinieri in via dell'Assunta, nel pomeriggio di domenica 6 marzo. Il malvivente, già ricercato per diversi reati, è stato colto dai carabinieri su un tetto di una ex fabbrica, dopo che aveva rubato lo stipendio a una collaboratrice domestica. Il rapinatore aveva con sè ancora i 1.000 euro della refurtiva.

Tentata rapina - Via Calvi

Un venticinquenne marocchino è stato arrestato per aver rubato la borsa a una donna in via Calvi, nel tardo pomeriggio di domenica 6 marzo. Il malvivente ha tagliato la cinghia ed è fuggito con la borsa. Fortunatamente un agente in zona lo ha rincorso e lo ha ammanettato, riconsegnando il tutto alla legittima proprietaria.

Coma etilico - Via Castelbarco

Un ventenne è stato trovato in via Castelbarco, intorno alle 4,30 della notte tra venerdì 4 e sabato 5 marzo, in coma etilico, dopo aver trascorso la notte in una discoteca della zona. Il giovane è stato ricoverato in condizioni gravi al Policlinico. All'arrivo dell'ambulanza era poco cosciente, poi è andato in coma per l'eccessiva quantità di alcol che aveva ingerito.

Incendio - Via Bassini

Intorno alle 22 di venerdì 4 marzo è scoppiato un incendio nella casa dello studente di via Bassini. Le fiamme, originatesi in una stanza del quarto piano, hanno immediatamente coinvolto due stanze vicine. i Vigili del fuoco, intervenuti con sei mezzi hanno spento il rogo. Cinque studenti, tutti ventenni, sono stati medicati dai sanitari delle tre ambulanze del 118, giunte sul posto.

Vandalismo - Stazione Greco Pirelli

Due writer, di 20 e 22 anni, sono stati denunciati per aver imbrattato alcuni treni della stazione Greco Pirelli. I due vandali sono stati colti dagli agenti mentre stavano imbrattando alcuni convogli che erano in deposito.

Suicidio - Via Aporti

Una persona si è lanciata dalla finestra del proprio appartamento poco prima delle 13 di martedì 8 marzo. Il suicida è deceduto sul colpo. Polizia locale e Vigili del fuoco hanno effettuato un sopralluogo e, secondo le indicazioni, si è trattato di un suicidio.

Teatro Verdi

Gli spettacoli in programma a marzo al Teatro Verdi.

Piazza Grandi, riaprirà il rifugio antiaereo

La fontana di circa 400 metri quadri e la statua di piazza Grandi sono nascoste dalle recinzioni di un cantiere. Sono infatti iniziati i lavori di risistemazione dell’opera intitolata a Giuseppe Grandi, scultore, pittore e incisore, autore del monumento dedicato alle Cinque Giornate, e che fu inaugurata nel novembre del ‘36.

Teatro Carcano

Continua fino al 13 marzo lo spettacolo Matti da slegare, con Giobbe Covatta e Enzo Iacchetti.

Come perseverare nello Zen-Stretching®

Per ottenere benefici di maggior salute e benessere, occorre praticare gli esercizi di Zen-stretching® regolarmente, ma, nell’iniziare un programma nuovo come questo, ci sono sempre degli ostacoli che impediscono di praticare abbastanza a lungo da poterne apprezzare gli effetti; si tratta di solito di ostacoli interni piuttosto che esterni.

Equivoco periferie

Il tema delle periferie, non solo a Milano, non solo in Italia, ma anche nel resto del mondo, è affrontato con le stesse modalità con le quali si organizza una partita di calcio scapoli-ammogliati. Invece, serve una struttura, anche mentale, per organizzare un campionato di calcio.
In questo periodo si fa molto riferimento alle periferie, tra l’altro al centro dell’attenzione di questa campagna elettorale per l’elezione del Sindaco.

Michele Lazazzera

Michele Lazazzera è davvero giovanissimo, è nato infatti nel 1995, a Pisticci, una cittadina marittima della provincia di Matera. Studia Architettura all’Università degli Studi di Roma e queste sono le prime poesie che pubblica. Scegliamo due liriche in cui l’immaginazione è condotta da un verso partecipato ma anche controllato.

Il Pont de Ferr di Porta Genova

Il quartiere dei Navigli è diventato forse il più frequentato di Milano. La sistemazione della Darsena, del Naviglio Grande e di piazza 24 Maggio ha restituito alla città nuovi spazi d’incontro per i cittadini.

Municipalità. Cosa siano chi lo sa?

Sul Corriere del 29/1 (L’Elezione si vince al campo giochi), Marco Garzonio sceglie il Parco Solari in Zona 6, come banco di prova della “buona amministrazione”, auspicando che gli aspiranti sindaci facciano un sopralluogo, poiché è uno spaccato in cui sono concentrati alcuni problemi che elenca puntualmente: vandali che hanno messo fuori uso la parte più consistente dei giochi; transenne che chiudono la piramide di corda resa inutilizzabile e alcune pezze rendono semiagibile la barca dei pirati imbrattata di scritte, moto e motorini parcheggiano nei vialetti attorno alla piscina in quanto non ammessi da un divieto all’interno del recinto dell’impianto, lavori per la M4 che hanno eliminato il passaggio pedonale via Dezza/parco e reso pericoloso l’attraversamento al semaforo, la storica edicola all’inizio di via Foppa doveva trovare posto nel parco per fare spazio ai lavori del metrò ma non ha ancora sistemazione adeguata. Tutto ciò, auspicando che «gli obiettivi, che si promettono in campagna elettorale, siano corredati da misure che vincolino l’Amministrazione e assicurino scadenze praticabili, indicando mezzi, tempi, procedure, controlli, informazioni da dare ai cittadini, magari da discutere con loro, rendendo credibile la politica e realizzando la riconciliazione con i cittadini. Questa sarebbe l’autentica fruttuosa novità del voto 2016, se avvenisse.

Stadio e sviluppo urbano

Il dibattito estivo intorno all’iniziativa del Milan di costruire un nuovo Stadio al Portello è stato ampio e articolato ed è stato detto di tutto un po’.

Aggressione - Via Rosales

Intorno alle 4 di domenica 28 febbraio, gli agenti di polizia hanno arrestato un senegalese che stava importunando una coppia di italiani in via Rosales. L’aggressore ha risposto agli agenti con calci e pugni, ma fortunatamente alla fine della lite, l’africano è stato arrestato.

Fermato pusher - Corso Como

Nella serata di lunedì 29 febbraio, un ghanese è stato sorpreso mentre stava vendendo della droga a due turiste in corso Como. Per il pusher è scattata la denuncia a piede libero.

Furto - Via Sant’Andrea

Ignoti sono riusciti a introdursi, nella giornata di domenica, in un negozio di borse di lusso del centro, in via Sant’Andrea. I ladri hanno portato via una ventina di borse. Indaga la polizia.

Aggressione - Piazza del Tricolore

Intorno alle 20,30 di domenica 28 febbraio, ignoti hanno preso a calci e pugni un romeno, senza alcun motivo, in piazza del Tricolore. Il ferito ha chiamato la polizia e il 118. I sanitari lo hanno soccorso sul posto. Indaga la polizia.

Malore - De Angeli M1

Un settantaduenne ha avuto un malore in un convoglio della linea rossa della metropolitana, nella stazione De Angeli, nella mattinata di lunedì 29 febbraio. L’anziano è stato portato al San Carlo in condizioni non gravi. Naturalmente la circolazione metropolitana di linea ha subìto dei rallentamenti.

Tentato furto - Piazza della Scala

Nel pomeriggio di sabato 27 febbraio, due croate di 26 e 49 anni sono state arrestate per aver tentato un furto ai danni di una turista messicana, in piazza della Scala. Una delle due malviventi ha sfilato il portafogli dalla borsa della vittima, che però si è accorta di quanto stava accadendo: immediatamente le urla della turista hanno allertato le Forze dell’ordine che hanno arrestato le due croate.

Tentato furto - Via Bentivoglio

Poco dopo le 23 di sabato 27 febbraio, un trentaduenne serbo ha tentato di rubare all’interno di un asilo privato di via Bentivoglio. Il malvivente, cercando di forzare la porta d’ingresso ha fatto azionare l’allarme che ha allertato la vigilanza e la polizia. Lo straniero è stato sorpreso mentre cercava di fuggire con due borse piene di materiale rubato.

Intralcio alla circolazione Viale Fulvio Testi

Nella mattinata di venerdì 4 marzo, intorno alle 8,30, i tram delle linee 5 e 7 si sono dovuti arrestare per circa un'ora, poiché un'auto era parcheggiata molto vicino ai binari, in viale Fulvio Testi, intralciando la circolazione. Il proprietario della vettura è stato poi rintracciato e la circolazione è ripresa.

Incendio - Via Falck

Un incendio è scoppiato intorno alle 9 di venerdì 4 marzo in un appartamento di via Falck. La donna reidente nel palazzo ha lanciato l'allarme. Il marito della donna, ancora a letto, poiché non si era accorto delle fiamme, è stato portato in salvo da un giovane vicino. I Vigili del fuoco hanno poi domato le fiamme. Causa del rogo sarebbe stato il forno.

Truffa - Viale Zara

Un uomo, presentatosi come avvocato Rossi presso la casa di una ottantasettenne, in viale Zara, ha chiesto alla propria vittima, intorno alle 14 di mercoledì 2 marzo, di darle una somma di denaro per aiutare il figlio. La donna, preoccupatasi per suo figlio, ha dato al malvivente una decina di grammi d'oro. Il truffatore è fuggito e, poco dopo l'anziana, avendo capito di essere stata raggirata, ha chiamato la polizia.

Incidente - Via Gallarate

Nella notte tra martedì 1 e mercoledì 2 marzo un uomo a bordo di uno scooter si è scontrato con un'auto ferma in via Gallarate. Il centauro è stato portato in gravi condizioni al Fatebenefratelli, ma non è in pericolo di vita. La polizia, che ha effettuato i rilievi, e i sanitari del 118 sono stati avvertiti dai residenti della zona che hanno sentito il rumore causato dallo scontro, intorno alle 4.

Incidente - Corso Sempione

Un'auto e tre scooter sono rimasti coinvolti in un incidente avvenuto nella mattinata di venerdì 4 marzo in corso Sempione. Una donna di 36 anni e un uomo di 45, rimasti feriti, sono stati portati al Policlinico e al Fatebenefratelli in condizioni non gravi. Sul posto sono giunti gli agenti della Polizia locale per effettuare i rilievi.

Rissa - Piazza Salgari

Tre ragazzi, un tunisino di 23 anni e due egiziani di 24 e 25, sono stati arrestati in piazza Salgari dai carabinieri per aver dato vita a una rissa nel pomeriggio di giovedì 3 marzo. I passanti hanno avvertito i carabinieri raccontando che tre ragazzi si stavano lanciando delle bottiglie di vetro. Immediatamente i carabinieri sono giunti sul posto e hanno ammanettato i tre.

Trovato cadavere - Piazza Napoli

Una donna polacca di 46 anni è stata trovata impiccata in piazza Napoli, intorno alle 7 di venerdì 4 marzo. La vittima è stata trovata appesa alla ringhiera dei bagni pubblici con un lenzuolo. L'ipotesi più probabile è quella del suicidio. Indaga la polizia.

Incidente - Via Da Palestrina

Nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 marzo, due poliziotti sono stati coinvolti in un incidente stradale in via Da Palestrina. I due agenti si sono scontrati con un'auto Enjoy. Fortunatamente i feriti non sono gravi: sono stati portati al Policlinico e al Fatebenefratelli. Sul posto gli agenti di polizia hanno effettuato i rilievi. È stato necessario anche l'intervento dei Vigili del fuoco, perché la volante della polizia si era ribaltata.

Rapina - Via Marcona

Intorno alle 13,30 di mercoledì 2 marzo, due ladri hanno effettuato una rapina in un locale di via Marcona. I due hanno minacciato dipendenti e clienti con due pistole, facendosi consegnare quanti più soldi possibili prima dell'arrivo dei carabinieri. I malviventi sono riusciti a fuggire a bordo di uno scooter. Nessuno dei presenti è rimasto ferito. Proseguono le indagini.

Tentata rapina - Largo La Foppa

Un finto invalido romeno che chiedeva l'elemosina in centro è stato arrestato nella serata di giovedì 3 marzo in largo La Foppa. L'uomo ha rapinato una coppia di due suoi connazionali aggredendoli e colpendoli al volto. Le vittime hanno segnalato il tutto alla polizia che ha arrestato il malvivente.

Incidente - Piazza 5 giornate

Due auto si sono scontrate in piazza 5 giornate, intorno alle 2 della notte tra mercoledì 2 e giovedì 3 marzo. Quattro giovani, di 19, 21, 23 e 33 anni sono rimasti lievemente feriti e portati al Fatebenefratelli e Policlinico. La Polizia locale è giunta sul posto per effettuare i rilievi.

Tentato scippo - Piazza della Repubblica

Un uomo a bordo di una bici ha scippato una donna del proprio Iphone 6 in piazza della Repubblica, poco prima delle 15 di mercoledì 2 marzo. Un passante, a bordo di uno scooter, si è lanciato all'inseguimento del malvivente fermato, anche grazie all'aiuto della polizia, che poi lo ha arrestato.