Il pirata della Darsena - A. Fancetti

I gialli si leggono, in genere, per arrivare alla fine. Non è stato sempre così. Nei grandi autori del passato il giallo aveva dignità di scrittura: agiva in territori originali, indagava realtà e raccontava non solo delitti, ma ambienti e psicologie. Poi si è via via imposta una sorta di lettura che chiedeva solo azione e sorpresa senza troppo badare alla valenza formale. Ebbene questa collana cerca di seguire un percorso intermedio che proponga pagine sì ricche di intrighi, avventure e colpi di scena, senza scendere alla brutalità e al volgare, ma impreziosite da una stesura pregevole e sempre attenta al risultato artistico.

IL PIRATA DELLA DARSENA
Noi che da ragazzi eravamo affascinati dai racconti sui pirati non avremmo mai immaginato che anche nella Milano di fine Ottocento operassero lungo i navigli dei corsari d’acqua dolce... il commissario Dondina, in questa sesta inchiesta della Fancetti, seguendo le direttive del questore deve bloccare questo dannoso traffico. Dondina, un uomo di legge duro e manesco, temuto più che rispettato da balordi e malavitosi, ma capace di umanità e tenerezza, affronta questa nuova avventura con la sua squadra operando tra i balordi della città. In questo percorso trova anche gli zingari che stanziavano nella campagna ai bordi del naviglio.