BANDO PER LA MAPPATURA IN 3D DELLE PIAZZE CHE OSPITANO GLI EVENTI

Da Gae Aulenti a XXIV maggio, le fotografie ‘navigabili’ di 25 luoghi verranno inserite nel Geoportale del Comune. Sarà possibile sovrapporvi gli allestimenti delle manifestazioni per verificarne compatibilità tecniche e ambientali

Link al bando: https://goo.gl/uSdxLW

Mappare in 3D le 25 piazze cittadine più richieste per la realizzazione di eventi pubblici, renderle interattive e navigabili dal Geoportale del Comune di Milano, come avviene nei programmi di Street View ma con un alto livello di dettaglio, che dai palazzi al verde e all’arredo urbano arrivi fino all’indicazione degli allacciamenti idrici.

Tutto per permettere a chi vuole organizzare un evento in questi luoghi di avere subito a disposizione una ‘fotografia’ e una scheda con gli elementi utili per presentare all’Amministrazione, rapidamente e correttamente, un progetto completo. Con la possibilità, inoltre, di inserire all’interno della piazza digitale scelta l’allestimento della manifestazione, in modo da verificarne in 3D compatibilità tecniche e ambientali.

È l’oggetto del bando pubblico pubblicato sul portale del Comune con il titolo “Realizzazione di una cartografia interattiva in merito alle principali piazze di Milano in cui si realizzano eventi” e indetto dalla Direzione generale - Sportello unico eventi, per un valore di 128mila euro.

L’avviso è rivolto alle aziende del settore, che per ogni piazza dovranno realizzare una planimetria e un modello tridimensionale in grado di integrarsi con la tecnologia in uso al Geoportale del Comune e dialogare con i sistemi informativi dell’Amministrazione, anche per sviluppi di altro tipo.

Dal termine della gara, il 10 maggio, il vincitore avrà un anno per realizzare il progetto e consegnarlo agli utenti.

Le piazze che andranno fotografate nel dettaglio e mappate sono: Affari, Beccaria, Cadorna, del Cannone, Cordusio, Duomo, La Foppa, Mercanti, Missori, Montanelli, San Nazaro in Brolo, San Fedele, Sempione Arco della Pace, via Agordat Anfiteatro Martesana, Duca d’Aosta, Leonardo da Vinci, Oberdan Spallanzani F.S. Romana, XXIV maggio, Berlinguer, Giulio Cesare Elsa Morante, Gino Valle, Alvar AAlto, Gae Aulenti, Lina Bo Bardi e XXV aprile.

Il lavoro verrà diviso in tre fasi: una volta acquisiti attraverso la scansione laser terreste (tramite il sistema Lidar), i dati verranno ‘processati’ in 2D e integrati con quelli del Geoportale, aumentando così le informazioni esistenti e restituendo un quadro completo e navigabile che comprenderà gli arredi urbani e le utilities, con un livello di dettaglio che andrà dalla presenza degli alberi agli accessi Pilomat e dei Vigili del Fuoco, dalle bandiere alle camere di ventilazione, dai cestini agli idranti, dalle linee di trazione elettrica ai pozzi per il drenaggio delle acque. Infine verrà realizzato il modello digitale in 3D, che restituirà una mappatura così definita da diventare uno strumento utile non solo agli organizzatori di eventi ma anche alle istituzioni locali che ne pianificano le disposizioni di sicurezza.