Crescono i beni confiscati alla mafia

In arrivo mansarda a Baggio

Una nuova abitazione sequestrata alla criminalità organizzata è in procinto di essere trasferita al Comune di Milano: si tratta di una mansarda di due vani e servizi al secondo piano di una palazzina in via Due Giugno a Baggio. La Giunta comunale ha approvato nella seduta di venerdì 27 gennaio la manifestazione d'interesse all’Agenzia nazionale (ANBSC) che nelle prossime settimane ne disporrà l’assegnazione definitiva. Con l’acquisizione della mansarda sono complessivamente 162 i beni confiscati e sequestrati alla mafia (negozi fronte strada, laboratori, magazzini e pertinenze, ma soprattutto abitazioni).
La lotta alle mafie a Milano va condotta con coraggio e costanza, come ci dicono anche i recentissimi fatti riguardanti l'ortomercato – ha spiegato l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino – Compito nostro e di tutte le istituzioni è di vigilare costantemente, scardinando i legami mafiosi e difendendo Milano e le sue attività produttive. I beni confiscati alla mafia sono il simbolo di questa lotta che a Milano portiamo avanti da tempo e che ci ha permesso di avviare numerose iniziative di tipo sociale. Dai 161 beni oggi in nostro possesso contiamo di arrivare a 200 entro un anno.
AF