È di nuovo allarme smog

Milano senza pioggia da 67 giorni. A gennaio sforato il limite delle PM10 in 9 città del Nord 15 giorni su 25.

Emerge dal dossier Mal'aria 2017 presentato lunedì 30 gennaio a Bologna da Legambiente. Anche il Centro Epson Meteo ha rilevato come le PM10 abbiano superato quasi tre volte la soglia al Nord, quindi il limite di legge dell'Unione europea per la salvaguardia della salute umana fissato a 50 microgrammi per metro cubo. In particolare, a Milano la media giornaliera di PM10 ha raggiunto i 136 microgrammi per metro cubo; Allarmanti anche i livelli di PM 2.5, il particolato più pericoloso in grado di penetrare nei polmoni.
Arpa Lombardia ha registrato dalle stazioni fisse di monitoraggio valori compresi tra 80 e 119 microgrammi per metro cubo, quando il valore limite (media annua) è di 25 microgrammi per metro cubo. Per gli esperti di meteo.it - secondo quanto diffuso da Ansa nella giornata di lunedì 30 gennaio - la situazione è favorita dalla quasi totale assenza di precipitazioni sul Nord Italia da oltre due mesi: A Milano è dal 25 novembre che non piove: 67 giorni a secco e un grave deficit di precipitazioni pari a -95 per cento. L'arrivo della pioggia, previsto da metà settimana per il Nord e parte del Centro, dovrebbe favorire la diminuzione delle sostanze inquinanti in atmosfera e un significativo miglioramento della qualità dell'aria. Situazione difficile in molte città lombarde: a Bergamo è record con 172 microgrammi per metro cubo di PM10, sopra addirittura il picco di 170 misurato appena nel 2016.
Davide Lorenzano