Incendio a Milano: nessun pericolo per la salute pubblica

Continua il presidio e il monitoraggio di Vigili del fuoco, Comune, Regione, Città Metropolitana, Arpa e Ats

Non risultano situazioni pericolose per la salute pubblica a seguito dell'incendio divampato il 24 luglio in un impianto di stoccaggio di rifiuti urbani speciali non pericolosi di Bruzzano. È quanto emerge dall'incontro che si è tenuto nel pomeriggio a Palazzo Marino tra i tecnici del settore Ambiente di Città metropolitana, Regione Lombardia e Comune di Milano, Ats, Arpa, Vigili del fuoco, al quale hanno preso parte anche i comuni di Novate, Cormano, Bresso e Cinisello Balsamo e il Municipio 9. Vigili del fuoco, Arpa e Ats hanno analizzato la composizione del fumo nero e denso che fin dal 24 sera si è diffuso da Bruzzano verso tutta la città e i comuni confinanti, non risultano esservi attualmente microinquinanti in concentrazioni significative e tali da creare effetti nocivi per la salute, tuttavia le analisi e i monitoraggi continueranno nelle prossime ore e nei prossimi giorni per verificare l'evoluzione della situazione.

Le fiamme sono state ormai domate dai Vigili del fuoco e l'incendio è in fase di spegnimento, ma bisognerà attendere ancora una quindicina di ore prima che cessino completamente la combustione e la produzione di fumi all'interno dell'impianto di stoccaggio che operava a seguito delle autorizzazioni rilasciate dalla Regione e dalla Città Metropolitana. Non sono state disposte evacuazioni ma si consigliano comunque alcune normali precauzioni: evitare di esporsi ai fumi, di svolgere attività all'aria aperta in prossimità dell'incendio, di tenere chiuse le finestre.

Comune, Regione, Città Metropolitana, Arpa, Ats e Vigili del fuoco continuano a coordinare le attività di presidio e di monitoraggio.