LA CITTA’ METROPOLITANA CONTA SU UNA TASK FORCE DI MANAGER

Aldai - Federmanager si è resa disponibile allo sviluppo del territorio, sperimentando contaminazioni tra pubblico e privato

Siamo disponibili a mettere a disposizione della Città metropolitana una task force composta dai manager della nostra Associazione per realizzare dei focus group sui documenti programmatici della Città metropolitana” dichiara Romano Ambrogi, presidente di ALDAI-Federmanager, nell’incontro svoltosi il 13 ottobre tra i membri dell’Associazione e la vicesindaca della Città Metropolitana, Arianna Censi. Quest’ultima ha affermato: “Mi piacerebbe che la classe dirigente lombarda sapesse influenzare la classe dirigente nazionale. I manager sono parte della classe dirigente di un Paese e devono poter dire, attraverso la loro rappresentanza, che cosa desiderano per il loro Paese. Non è solo una questione di orientamento politico ma di obiettivi che non possono confondersi con demagogia e populismo. Il Patto di Milano va proprio nella direzione di avviare interventi per lo sviluppo economico e per la coesione sociale e territoriale della città di Milano e dell’area metropolitana. 2,5 miliardi di euro le risorse messe a disposizione per lo sviluppo dei trasporti pubblici, per il dissesto idrogeologico, per l’utilizzo delle aree ex Expo, per i progetti delle periferie e per l’edilizia pubblica, per il welfare e la sicurezza oltre agli stanziamenti per interventi di manutenzione straordinaria di strade, edifici, aree verdi di competenza della Città Metropolitana.

I manager devono poter entrare nella cabina di regia. Ci siamo assunti l’impegno di dare alle Istituzioni del nostro Paese e, soprattutto per noi lombardi, alla Città Metropolitana di Milano il contributo qualificato dei manager d’industria per la definizione delle azioni prioritarie e strategiche utili allo sviluppo del territorio, - ha continuato Romano Ambrogi. - Il contributo dei dirigenti nasce dall'esperienza di persone che sanno prendersi la responsabilità di raggiungere gli obiettivi fissati nei tempi adeguati. Prendere decisioni e saperle gestire nel tempo, sono due attitudini tipiche del manager dell’industria e che, applicate anche alla gestione delle realtà pubbliche, otterrebbe il risultato di abbattere qualche barriera inutile e snellire la burocrazia”.

GIUSI DE ROMA