Le Periferie di marzo: tra visite, Centro studi e web-tv

L’audizione della Commissione Periferie della Camera dei deputati e le informazioni a macchia di leopardo.

La necessità di avere un’attenzione sistemica e continuativa: un “Centro Studi Periferie” e una finestra settimanale sulla web-tv MilanoAllNews. 

La visita di Papa Francesco
Questo 2017 sembra essersi avviato a prestare una certa attenzione alle periferie e, in merito, il recente mese di marzo è stato ricco di eventi.

CAMERA DEI DEPUTATI
La visita della Commissione Periferie della Camera dei deputati (6-7 marzo) è stata un’occasione per Milano per cercare di guardare le periferie nella loro complessità: dalla segnalazione dei problemi, peraltro ben noti e anche ben incancreniti, alla presentazione delle realtà che operano bene, con costanza e dedizione nei quartieri periferici. Ma, come solitamente accade, ne è scaturita una lettura a “macchia di leopardo”, confermando che “Milano è un operoso alveare, con tante celle che non comunicano tra di loro. Una Milano che non fa sistema (…), dove le periferie sono luoghi sconosciuti” (indagine Ipsos, Forum Brand Milano promosso dal Comune nel 2015). In particolare, nell’audizione tenutasi in Prefettura, pur nel limite dei cinque minuti disponibili, Consulta Periferie Milano ha comunque cercato di rappresentare alla Commissione Periferie una visione organica delle periferie milanesi, fornendo dati e proposte su vari aspetti ed evidenziando la necessità di rivedere gli schemi burocratici che, tra l’altro, rendono difficoltoso l’agire del volontariato nelle periferie, nonché di procedere con un approccio sistemico e integrato, indispensabile affinché le scelte siano compiute a ragion veduta (v. testo su www.periferiemilano.com).

CONSULTA PERIFERIE MILANO
Centro Studi Periferie - Dal 2005, Consulta Periferie Milano ha maturato un’ampia e articolata esperienza attraverso le 36 associazioni che attualmente la promuovono, ma anche grazie a consolidati rapporti e iniziative condivise con altre 150 realtà operanti nei quartieri della periferia milanese, ma anche con la promozione di oltre 100 convegni e seminari di studio, consolidando significative conoscenze metodologiche e quantitative. In tale contesto, si colloca la costituzione del Centro Studi Periferie, che ha l’obiettivo di offrire un contributo “operativo” di conoscenza all’iniziativa di promozione delle periferie, ma anche di divulgazione (prime presentazioni 13 e 27 marzo e 4 e 11 aprile, Negozio civico ChiAmaMilano, Via Laghetto 2).
Focus Periferie - Un’altra opportunità per prestare attenzione e divulgazione continue alle periferie e alle numerose energie e iniziative presenti a Milano è rappresentata dal “Focus Periferie” del martedì (ore 9,30-10); una finestra settimanale in video avviata lo scorso 7 marzo sulla web-tv MilanoAllNews (www.latw.it) - rubrica Goodmorning Milano, con Walter Cherubini (Consulta Periferie Milano) e altri ospiti, condotto in studio da Fabio Ranfi (le repliche su www.periferiemilano.com).

PAPA FRANCESCO
La realtà si capisce meglio non dal centro, ma dalle periferie (Papa Francesco). Molti chiedono se la visita a Milano di Papa Francesco, con l’attenzione dedicata alle periferie manifestata con la visita alle case bianche di via Salomone, lascerà un segno tra i milanesi. Nell’auspicarlo, è opportuno rammentare che l’allora arcivescovo di Milano, cardinale Tettamanzi, già nel 2003 affermò che Il problema delle periferie ci tocca un po’ tutti. E tutti noi siamo chiamati a capire che cosa possiamo fare concretamente perché questi agglomerati diventino più vivibili e più umani. Bisogna per questo dare vita a momenti di aggregazione e di cultura. Occorre inoltre affrontare i problemi urbanistici ed economici delle aree abbandonate per renderle migliori.

Walter Cherubini
Consulta Periferie Milano