È MORTO A ROMA LUIGI DE FILIPPO

L'attore, figlio di Peppino e nipote di Eduardo, si è spento all'età di 87 anni.

Attore, regista e commediografo, ultimo erede della storica dinastia, era nato a Napoli il 10 agosto 1930. Luigi De Filippo inizia la sua lunga carriera nel 1951, a 21 anni, quando debutta nella compagnia paterna; pur apparendo negli anni cinquanta e sessanta in qualche film della commedia all'italiana, è il teatro il suo grande amore. Uomo affabile e di bell'aspetto, nel 1960 sposa a Roma l'attrice inglese Ann Patricia Fairhurst, dalla quale poi si separa; nel 1970 sposa la francese Nicole Tessier, dalla quale ha nel 1972 la figlia Carolina, che lo ha reso nonno nel 2005. Rimasto vedovo, sposa nel 1997 Laura Tibaldi.
Quella per il teatro è diventata negli anni una passione esclusiva. Nel 1978 lascia la compagnia paterna per fondarne una propria, con la quale, oltre alle commedie di famiglia e alle sue, recita anche Gogol', Molière, Pirandello e altri, facendo svariate tournée in Francia, Germania e Svizzera.  Nel 2000 incide l'album La Commedia del Re Buffone e del Buffone Re le cui tracce sono tratte dalle canzoni dello spettacolo omonimo.  Nel 2001 riceve per i suoi 50 anni di attività il Premio Personalità Europea in Campidoglio.  In televisione è stato interprete degli sceneggiati RAI Storie della camorra nel 1978 e La piovra 3 nel 1987.  Succede nel  2011 a Maurizio Costanzo nella direzione artistica del "Teatro Parioli" di Roma, che diventa "Teatro Parioli-Peppino De Filippo, e qui rimane in scena fino a metà gennaio di quest’anno, con "Natale in casa Cupiello" di suo zio Eduardo.

T.N.