EUROPEAN OPEN GOVERNMENT LEADERS' FORUM

Dal 5 all’11 febbraio la seconda edizione della settimana dell’Amministrazione trasparente

Analizzare l’importanza della partecipazione civica per migliorare l'elaborazione delle politiche e i sistemi di governance pubblica. È questa la finalità della seconda edizione della settimana dell’Amministrazione aperta, che partirà proprio dalla città meneghina da lunedì 5 a domenica 11 febbraio per poi estendersi su tutto lo stivale. Ministri e delegati dei 28 paesi europei si confronteranno su come potenziare i sistemi di governance pubblica. Durante la settimana si terranno seminari, hackathon, dibattiti, webinar ed eventi pubblici per promuovere la cultura e la pratica della trasparenza, della partecipazione e dell’accountability sia nelle amministrazioni pubbliche, sia nella società. La location che ospiterà i lavori d’inizio di questa seconda edizione dell’European Open Government Leaders' Forum sarà lo spazio Base di via Bergognone 34, durante quell’occasione discuteranno di trasparenza responsabili politici, funzionari pubblici di alto livello, esperti rappresentanti delle organizzazioni della società civile di tutta Europa. La scelta di Milano quale sede di partenza dell’evento non è casuale, ma deriva dall’impegno dell’Amministrazione comunale, formalizzato attraverso una delibera approvata nel marzo 2017 dalla Giunta comunale. Nella delibera in questione si danno indicazioni per l’Open Government con la promozione alla partecipazione oltre l’attuazione delle finalità del terzo Piano di Azione Nazionale per l’attuazione dell’Open Government Partnership, vale a dire l’iniziativa internazionale che auspica il raggiungimento di impegni concreti da parte delle Pubbliche Amministrazioni affinché favoriscano la trasparenza, il sostegno alla partecipazione attiva dei cittadini.

Ma quale sarà in dettaglio il programma dell’European Open Government Leaders' Forum ? Alle 9.45 dopo i saluti istituzionali partirà il Forum, con un dibattito per capire come la partecipazione civica possa da un lato promuovere l’innovazione, dall’altro rinnovare il rapporto di fiducia tra i cittadini e le istituzioni pubbliche. Tra gli ospiti presenti Ardalan Shekarabi, ministro della Pubblica Amministrazione della Svezia, Roxana Banica, segretario generale del Governo della Romania e Tiago Antunes, segretario di Stato del Portogallo e Klaus Vitt, sottosegretario di Stato al Ministero dell'Interno in Germania, solo per citarne alcuni. L’evento sarà trasmesso in streaming. Dalle 13.30 alle 15 è prevista l’esposizione “The European Atelier”. Il modello Milano associato al concetto di “moda”che cambia nel tempo vuole in maniera parallela far sì che le amministrazioni siano capaci di adattarsi ai mutamenti sociali come lo stilista adatta l’abito alla modella. E come in un Atelier i Paesi partecipanti all’evento presenteranno il proprio progetto, buona pratica, processo o servizio, nei vari ambiti d’azione o aree tematiche, che saranno indicate per la giornata. Il tema della partecipazione per favorire e aumentare la comunicazione e la partecipazione tra soggetti pubblici e soggetti privati, sarà protagonista della sessione pomeridiana, che sarà aperta al pubblico dalle 15 alle 16 e 30. I partecipanti delegati e Ministri dei 28 Paesi UE, rappresentanti delle PA italiane ed europee di livello locale, di aziende pubbliche e private, presenteranno la loro idea, oltre a riassumere la loro esperienza incluse le novità, le risposte date e l’effetto prodotto.

Per il programma completo http://open.gov.it/saa/european-open-government-leaders-forum/

Manuelita Lupo