IL BOSCHETTO DI ROGOREDO

Incredibile il commercio di droga che si svolge nel Boschetto di Rogoredo, dove una dose viene spacciata al costo di soli 5 euro. Numerosi gli acquirenti tanto da registrare ogni giorno più di mille acquisti. E il tutto avviene in un tratto di soli 150 metri: "Il cammino di Sant'Arialdo" dove i tossicodipendenti vi arrivano per consumare la loro dose giornaliera. Si nota così quanto è aumentata la diffusione dell'eroina. Qualcuno arriva, acquista e subito si inietta con la siringa la droga appena comprata. Purtroppo però qualche volta non si risveglia e rimane nel boschetto fino a quando qualcuno lo ritrova, chiama i soccorsi, viene portato all'ospedale e a volte finisce all'obitorio.
A Rogoredo non arrivano solo clienti di Milano e della provincia, ma da tutta la Lombardia e dalle regioni limitrofe perché solo al Boschetto si può trovare la dose a 5 euro tanto da essere considerato il supermercato della droga. I carabinieri controllano e a volte intervengono. Ma non basta. 
Occorre la volontà di bloccare, di fermare questa marcia verso la distruzione della persona e della vita. Questo è compito della politica con la collaborazione delle Forze dell'Ordine e della Finanza, della sanità e del Volontariato per la cura e la rieducazione dei tossicodipendenti. edb