LA SCOMPARSA DEL MAESTRO CLAUDIO SCIMONE DIRETTORE DEI SOLISTI VENETI

MILANO - 17/12/2017 - CONSERVATORIO CONCERTO IN ONORE DI MORMONE - RALPH ALEXANDER/ CLAUDIO SCIVONE/COLOMBO CLERICI - FOTO FASANI/NEWPRESS
MILANO - 17/12/2017 - CONSERVATORIO CONCERTO IN ONORE DI MORMONE - DA SINISTRA RALPH ALEXANDER/ENRICA CICCARELLI MORMONE/SALVATORE ACCARDO/CLAUDIO SCIVONE/ANNA TIFU/COLOMBO CLERICI/EDOARDO ZOSI/LAURA GORI -  FOTO FASANI/NEWPRESS
MILANO - 17/12/2017 - CONSERVATORIO CONCERTO IN ONORE DI MORMONE - DA SINISTRA RALPH ALEXANDER/ENRICA CICCARELLI MORMONE/SALVATORE ACCARDO/CLAUDIO SCIVONE/ANNA TIFU/COLOMBO CLERICI/EDOARDO ZOSI/LAURA GORI - FOTO FASANI/NEWPRESS
 Il presidente dell’Istituto Europa Asia Achille Colombo Clerici partecipa al lutto del mondo della musica per la scomparsa del maestro Claudio Scimone, fondatore e direttore dei Solisti Veneti dal 1959. Avrebbe compiuto 84 anni il 23 dicembre prossimo. Il decesso a Padova, a causa di problemi respiratori: dieci giorni fa il maestro era stato vittima di una rovinosa caduta, mentre era in vacanza, che gli aveva provocato la frattura di alcune costole.
L’ultimo concerto dei Solisti Veneti si era tenuto domenica scorsa a Bressanone. Milano aveva applaudito Scimone il 17 dicembre dello scorso anno, quando al Conservatorio G. Verdi aveva diretto i Solisti Veneti, con Salvatore Accardo, alla commemorazione di Antonio Mormone, fondatore e anima della Società dei Concerti.

Nella foto:
- il Maestro Claudio Scimone con Achille Colombo Clerici e con il Presidente del Conservatorio di Milano Ralph Alexandre Fassey

- da sin. Ralph Alexandre Fassey, Enrica Ciccarelli Mormone, Salvatore Accardo, Claudio Scimone, Anna Tifu, Achille Colombo Clerici, Edoardo Zosi, Laura Gorna.