7 milioni di tonnellate di merci

Ogni mese movimentate in Lombardia

Gli scambi lombardi di un mese pesano quanto una piramide egizia. In testa Milano seguita da Brescia e Bergamo. A "pesare" di più metalli, prodotti chimici, estrattivi ma anche alimentari.
Emerge da un'indagine della Camera di Commercio di Milano su dati Istat del 2016. Ogni mese la Lombardia movimenta quasi 7 milioni di tonnellate di merci tra import ed export, un peso pari alla grande piramide di Cheope. Per la precisione, sono 61,7 milioni le tonnellate degli scambi lombardi in nove mesi: un quinto del totale italiano che raggiunge quasi i 337 milioni.
Fra le merci più scambiate figurano soprattutto i prodotti in metallo, quasi 15 milioni di tonnellate in nove mesi; quelli chimici oltre 10 milioni di tonnellate; dell’estrazione quasi 8 milioni; alimentari 6 milioni di tonnellate. Le merci scambiate valgono per la Lombardia 168 miliardi di euro in nove mesi, di cui 85,3 miliardi di import e quasi 83 miliardi di export.
Nelle esportazioni eccelle Milano con 28,3 miliardi in crescita del 3,6%, seguita da Brescia e Bergamo con quasi 11 miliardi. Nelle importazioni in prima posizione sempre Milano con 46 miliardi, seguono Bergamo, Brescia (circa 6 miliardi) e Pavia (oltre 5 miliardi). Crescono Unione europea e Asia orientale come destinazioni dell’export. In particolare, l’Ue assorbe ben il 66% dell’import (stabile rispetto al 2015) e il 56% dell’export (+2,2%). In forte flessione il continente americano. Crescono gli scambi con l’Asia orientale: verso Giappone (+18,4%) e Cina (+5,5%), Singapore e Taiwan (+16%) e l’import da Hong Kong (+17,7%).
Proprio sulle transazioni con l’estero, prosegue l'impegno di Promos, l'azienda speciale della Camera di Commercio di Milano, in un calendario di incontri gratuiti rivolto alle imprese lombarde che già operano con l’estero. L'iniziativa si colloca nell’ambito del progetto “Obiettivo estero”, realizzato in collaborazione con Camera di Commercio di Milano e Unioncamere Lombardia. In programma, giovedì 9 marzo, il focus sulle operazioni di export "Procedure per gestire correttamente le operazioni con l’estero"; mercoledì 15 marzo, invece, "La vendita di prodotti dual use in paesi embargati: come tutelarsi". Infine, mercoledì 29 marzo, oggetto dell'incontro saranno "I documenti relativi all’origine delle merci e relativa emissione - certificati di origine non preferenziale e di origine preferenziale".
I meeting si terranno tutti al mattino, presso la sede di Promos in via Meravigli 7 (MM Cordusio). Per maggiori informazioni e iscrizioni visitare la pagina: http://convegni.mi.camcom.it/index.phtml?Id_VMenu=10067#evento_1108.
Davide Lorenzano