AL PAC “IO, LUCA VITONE”

Domenica 26 novembre 2017 ore 18:00 visita guidata mostra “IO, LUCA VITONE” con VINCENZO LATRONICO al PAC Padiglione d'Arte Contemporanea

Una visita guidata d'autore, quella che il PAC propone domenica 26 novembre 2017 alle ore 18.00, ai visitatori della mostra "IO, LUCA VITONE" - prima grande personale di Luca Vitone, in corso sino a domenica 3 dicembre. Durata 1 ora circa.

Vincenzo Latronico, giovane scrittore italiano di successo, autore anche dei testi della guida cartacea a disposizione del pubblico in mostra, sarà il cicerone che accompagnerà i visitatori alla scoperta di uno degli artisti italiani più interessanti attivi sulla scena internazionale contemporanea. Latronico, scrittore e traduttore, ha pubblicato tre romanzi con Bompiani e un libro sull'Etiopia, con Armin Linke, per Quodlibet Humboldt. Scrive di letteratura su IL del Sole24Ore e Rivista Studio, e di arte contemporanea su Frieze. Io, Luca Vitone, è la prima ampia mostra antologica dedicata all’intensa e varia produzione dell’artista italiano nato a Genova nel 1964 e oggi di stanza a Berlino. Partendo dall’architettura, fisica e storica, dei luoghi, Vitone analizza una dimensione personale costruita attraverso la stratificazione di diversi linguaggi legati all’identità e alle radici del luogo stesso, sfidando le convenzioni della memoria labile e sbiadita. Come un viaggiatore curioso e instancabile, con uno spirito a metà tra l’anarchico e il nomade, il suo lavoro esplora i modi in cui i luoghi costruiscono la loro identità attraverso la cultura: arte, musica, architettura, politica e minoranze etniche. La mostra al PAC attraversa trent’anni di carriera artistica di Luca Vitone, riunendo per la prima volta i suoi progetti più significativi. Promosso da Comune di Milano - Cultura e prodotta dal PAC di Milano con Silvana Editoriale, l’evento è curato da Luca Lo Pinto e Diego Sileo e apre in occasione della Tredicesima Giornata del Contemporaneo, indetta per sabato 14 ottobre 2017 da AMACI Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani di cui il PAC è socio fondatore dal 2003.  

Il progetto si estenderà inoltre alla città di Milano su due direttrici: una selezione di opere dell’artista, curata da Giovanni Iovine, sarà installata all’interno dell’affascinante complesso museale dei Chiostri di Sant’Eustorgio - una delle basiliche più antiche di Milano fondata nel IV secolo - mentre l’installazione Wide City (1998), acquisita dal Comune di Milano nel 2004, verrà allestita per la prima volta al Museo del Novecento.

Flavio Fera