ALZHEIMER . INAUGURATI I NUOVI SERVIZI

L'obiettivo è implementare la capacità del sistema di assistenza alle famiglie che hanno al loro interno un membro affetto da questa patologia.

La linea telefonica dedicata, il Centro di Psicologia per l’Anziano e i Centri d’Incontro, sono i tre servizi cardine della Rete Alzheimer del Comune di Milano, affidati a tre nuovi gestori e inaugurati dall’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino.

Si tratta nello specifico della “Linea Telefonica per il Decadimento Cognitivo” con sede in viale Tunisia 10, affidata alla PALOMA 2000 Coop.Sociale a.r.l. ONLUS, del “Centro di Psicologia per l’Anziano e l’Alzheimer” del Municipio 5, affidato all’Associazione AMA Milano Onlus, e dei “Centri di Incontro” dei Municipi 4, 7 e 9, in affidamento alla Fondazione don Carlo Gnocchi Onlus.

"Puntiamo a migliorare la capacità di assistenza alle famiglie che hanno al loro interno un membro affetto da questa patologia", ha detto l'assessore al Welfare Pierfrancesco Majorino. Per questo, i servizi di orientamento e sostegno ai nuclei familiari verranno implementati attraverso l'integrazione della Rete Alzheimer con i servizi sociali, socio-sanitari (come le Residenze Socio Assistenziali) e sanitari (i Punti fragilità di Ats), attraverso momenti di confronto con le realtà cittadine e istituzionali (come la giornata mondiale Alzheimer o il delle Forum Politiche Sociali) e tramite la realizzazione di strumenti di informazione e valutazione degli interventi da parte dei cittadini.