Ambiente: con “Milano è così” lotta ai mozziconi di sigaretta per terra.

La pulizia che si sposa con l’eleganza, la creatività del design e il meglio delle idee di artisti.

Si tratta, di un connubio che ha come punto d’incontro Milano e la sua bellezza, messa in risalto se più pulita e libera dalle miriadi di mozziconi di sigaretta gettati con noncuranza su marciapiedi e strade cittadine che, oltre a dare un senso di degrado, inquinano l’ambiente. “Milano è Così, non buttarla a terra#usa il posacenere.” ideata da Lisa Campo e Martina Strata. È questa la campagna di comunicazione vincitrice della quinta edizione di JTI Clean City Lab, il contest internazionale ideato e realizzato da JTI (Japan Tobacco International) con il supporto di Future Concept Lab, che si pone l’obiettivo di stimolare comportamenti socialmente virtuosi e rendere le città più pulite, insieme al posacenere pubblico AshGlass, progettati dagli studenti rispettivamente di IED Milano e HEAD Ginevra. Parlando di numeri, sono davvero tanti i mozziconi prodotti ogni giorno nel capoluogo, secondo le stime se ne contano 5 milioni e di questi, circa 1,25 milioni vengono gettati a terra. E parte proprio da questi numeri la campagna presentata il 10 novembre a Palazzo Marino, per sensibilizzare i cittadini ad avere comportamenti virtuosi non disperdendo i mozziconi nell’ambiente e lasciare la città più pulita e quindi più bella.  La campagna “Milano è così”, è realizzata da Amsa, Gruppo A2A e JTI con il Patrocinio del Comune di Milano. L’iniziativa della durata di un mese, prende il via 16 novembre. Saranno affissi 310 manifesti nelle zone centrali della città e all'interno delle metropolitane. Contemporaneamente saranno distribuiti agli esercizi commerciali 3.000 “Cenerino”, un posacenere da esterno pensato appositamente per bar e ristoranti, interamente realizzato in materiali riciclati, prodotto in collaborazione con Cial, Consorzio nazionale recupero e riciclo imballaggi in allumino, e Comieco, Consorzio nazionale recupero e riciclo imballaggi a base cellulosica. Infine, 25mila posacenere tascabili, realizzati da JTI, saranno donati, all'uscita della metropolitana M1 nelle stazioni di Duomo, Cadorna, Lima e Lotto, ai fumatori insieme a una card della campagna. Si tratta di un’iniziativa importante - ha dichiarato l'assessore Pierfrancesco Maran - che si inserisce in un contesto di campagne di questo tipo volte a mantenere il decoro della città. Amsa ha il compito di pulire la città al meglio e lo ha dimostrato in questi mesi di Expo, però tutti noi dobbiamo dare il nostro contributo. Buttare il mozzicone nel contenitore non è poi così faticoso. Il problema dell’abbandono dei mozziconi nell’ambiente non è cosa da poco, si pensi che: In natura un mozzicone - ha precisato Mauro De Cillis, responsabile operativo di Amsa - impiega fino a 5 anni per deteriorarsi totalmente. Per quanto riguarda “Cenerino”, il posacenere da esterno per gli esercizi commerciali, va ricordato che è stato prodotto interamente in cartone e alluminio riciclati grazie al contributo di Cial e Comieco e per i 3mila nuovi posacenere è stato impiegato alluminio proveniente dal riciclo di oltre 120.000 lattine. E una volta terminato il suo uso, può essere lui stesso avviato nuovamente a riciclo senza ulteriori impatti sull’ambiente.  Ha precisato Carlo Montalbetti, direttore generale Comieco. 
Manuelita Lupo