Ambiente. Arriva a Milano il container itinerante per la raccolta dei rifiuti elettrici ed elettronici

I milanesi potranno disfarsi dei vecchi rifiuti elettrici ed elettronici come cellulari vecchi, asciugacapelli malfunzionanti, lampadine esauste senza necessariamente recarsi in ricicleria.

Con il progetto “RAEE Parking” si avvia infatti il progetto sperimentale di raccolta “itinerante” dei rifiuti elettrici ed elettronici. Un container completamente automatizzato girerà per la città, stazionando in cinque diverse postazioni per un periodo di circa 2 mesi ciascuna, consentendo ai cittadini di conoscere ed usufruire del servizio. Per utilizzarlo l’utente che si reca al container dovrà inserire nell’apposita fessura la Carta Regionale dei Servizi (CRS) e selezionare il tipo di rifiuto che intende conferire, inserendolo successivamente all’interno dello sportello dedicato che si aprirà automaticamente. I cittadini che utilizzano il container potranno partecipare, previa registrazione, ad un concorso a premi.
La raccolta differenziata a Milano ha raggiunto il 53% - sottolinea l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran - con una crescita di 20 punti percentuali in soli tre anni che ci ha portato ad essere una delle città più virtuose d’Europa. 
Cinque le località in cui verrà posizionato il container nei 10 mesi della sperimentazione:
- dal 21.3 al 19.5 Giardini Indro Montanelli, ingresso via Palestro
- dal 20.5 al 19.7 Via Bisi Albini, dopo via Filippi Filippo
- dal 20.7 al 19.9 via Quarenghi 32
- dal 20.9 al 17.11 viale Legioni Romane 54
- dal 18.11 al 20.1 via Oglio, angolo via Mincio
RAEE Parking è accessibile ai cittadini tutti i giorni dalle ore 7 alle 21.
Il progetto è realizzato da Amsa e sponsorizzato da Ecolight, un consorzio nazionale senza fini di lucro che ha la finalità di garantire il raggiungimento degli obiettivi nazionali di recupero e riciclo dei RAEE fissati dalle normative europee di settore.
Ruggero Biamonti