Anticontraffazione, sequestrati falsi capi firmati per 500 mila euro. 14 denunce

Nei giorni scorsi la Polizia locale ha sequestrato 10.000 capi d'abbigliamento, accessori e orologi contraffatti di varie griffe per un valore totale di circa 500 mila euro.

L’operazione è seguita a una lunga indagine dell’Unità anti abusivismo commerciale del SIO della Polizia locale coordinata dal comandante Tullio Mastrangelo che dai mercati rionali di via Calvi e viale Papiniano ha portato gli inquirenti in 11 appartamenti, cinque a Milano, altrettanti Cinisello Balsamo e uno a San Giuliano Milanese. Sono state denunciate 14 persone tutte provenienti dal Senegal. 

Il meccanismo era collaudato, un gruppo acquistava la merce, un altro i patch e le fustelle dei vari marchi, infine si procedeva all’assemblaggio e alla distribuzione a connazionali che li mettevano in vendita nei mercati e negli ammezzati della metropolitana.Gli agenti di Polizia locale, grazie ad appostamenti e pedinamenti, ha individuato 11 appartamenti, un box e una cantina dove venivano immagazzinate le merci. Alcuni degli stabili risultano di proprietà degli stessi Senegalesi, altri di proprietà di Italiani che hanno regolarmente locato con contratto gli immobili.

Al termine dell'attività d'indagine la Procura della Repubblica di Milano ha emesso 11 decreti di perquisizione e sono state quindi denunciate 14 persone per produzione, distribuzione di merce con marchi contraffatti e ricettazione, tutti in concorso.