AREXPO, UN PASSO AVANTI IMPORTANTE

La decisione del Governo di entrare nell'azionariato di Arexpo  è molto positiva, si tratta di un passo avanti importante per proseguire il lavoro già iniziato per individuare e rendere concreto il progetto migliore per l’area di Rho-Pero per il periodo successivo all’Esposizione Universale. Questo è quanto ha affermato il sindaco Giuliano Pisapia il 12 ottobre a Roma all’incontro che ha confermato la volontà del Governo di entrare nell’azionariato di Arexpo, la società proprietaria dei terreni su cui sorge Expo. È stata infatti programmata la creazione di una ‘cabina di regia’ che dovrà affrontare tutte le tematiche relative al post-Expo, mantenendo e confermando la leale collaborazione istituzionale che è anche dimostrata dalla riunione di oggi. Per far decollare il progetto bisognerà  trovare in tempi brevi un manager di alto livello che abbia la fiducia di tutti.
Secondo il Sindaco quella di Expo è una area strategica non solo per il territorio milanese, ma per l’intero Paese essendo all’avanguardia sia dal punto di vista infrastrutturale sia da quello tecnologico.
Il Comune e le altre istituzioni - ha aggiunto Pisapia - stanno lavorando da tempo su questo fronte ed è stato infatti deciso che oltre il 50% dell’area sarà destinata a verde con la creazione di uno dei più grandi parchi d’Europa e che i progetti che si realizzeranno dovranno avere una ‘funzione pubblica.