Battaglia alle zanzare

Nelle 85 farmacie comunali disponibile il prodotto biologico contro le zanzare per tutti i cittadini.
Prosegue la lotta preventiva del Comune di Milano; importante anche il contributo dei privati

Grazie a un accordo con il Comune di Milano è disponibile in tutte le 85 Farmacie comunali l’insetticida biologico Bacillus Thurigiensis variante Israelensis. Questo prodotto, solitamente difficile da reperire, è in grado di svolgere un’efficace azione preventiva sulle larve di zanzare, che si annidano principalmente nei tombini, e permette a tutti di prevenire la formazione di esemplari adulti anche nei giardini e nei cortili degli edifici privati dove il Comune di Milano non può intervenire.

L’insetticida biologico viene venduto in scatole da 10 compresse (6,80 euro) e permette il massimo del risultato con una sola compressa per ogni tombino presente nell’edificio, da ripetere una volta alla settimana fino alla fine di ottobre.

L’Amministrazione sta portando avanti già dai primi di marzo la lotta larvicida contro le zanzare in tutti gli edifici a gestione comunale e in tutte le strade pubbliche, ma è fondamentale per una buona riuscita della campagna di prevenzione anche il contributo dei privati. Per questo ogni anno il Comune rinnova questa collaborazione con le Farmacie comunali che permette ai singoli cittadini e ai condomini di intervenire nelle proprie pertinenze con una spesa molto bassa, rispettando l’ambiente ed evitando di disperdere inutili prodotti disinfestanti nell’aria.

Per quel che riguarda la lotta larvicida del Comune di Milano è in corso il 4° ciclo di interventi negli oltre 125mila tombini stradali (etichettati con vernice lavabile fucsia). A questo si aggiungono le azioni di disinfestazione larvicida, eseguite da Amsa nell’ambito del Contratto di Servizio con il Comune di Milano, negli altri circa 10.000 tombini presenti negli immobili comunali: 542 scuole (2.663 pozzetti), 245 edifici comunali (900) e 10 cimiteri (6.000), dove sono in corso le operazioni del quarto ciclo.

Gli interventi, partiti a metà marzo, si protrarranno fino a fine ottobre.