Candidatura per ospitare l'assemblea generale del Comitato olimpico internazionale 2019

Il Sindaco Sala ha firmato il dossier con Maroni e Malagò

Milano si candida a ospitare l'assemblea generale del Comitato olimpico internazionale (Cio) del 2019. La firma del dossier da parte di Giuseppe Sala è arrivata il 15 marzo insieme al presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni e al presidente del Coni Giovanni Malagò.
La 132sima sessione del Cio si terrà nel settembre del 2019. Nell'ambito di tale incontro il Comitato olimpico deciderà la sede dei giochi olimpici invernali 2026.
Milano - ha spiegato il sindaco Giuseppe Sala - ribadisce il suo primato nell'accoglienza e come luogo adatto a ospitare eventi del genere. Questa candidatura è importante per due motivi: innanzitutto per il prestigio e la promozione della città e poi perché, se vinciamo, ci aggiudichiamo un evento di grande richiamo, che può portare fino a 10mila notti in hotel.
La nostra credibilità non solo è intatta ma paradossalmente è stata rinforzata da come è finita la candidatura di Roma alle Olimpiadi 2024 - così Malagò commentando all'Ansa il disegno fallito di Roma 2024. - È una ferita che non si potrà rimarginare, ma la partita non l'abbiamo giocata. Questa possiamo giocarcela con compagni di cui sono orgoglioso.
È giusto che Milano abbia questo riconoscimento - ha affermato il presidente Roberto Maroni, - perché già gioca un grande ruolo nello sport, non solo in quello professionistico, ma soprattutto nel sostegno alle attività sportive diffuse sul territorio.