Car sharing, approvate le linee per il nuovo bando

Gli operatori che parteciperanno al bando dovranno garantire una flotta di almeno 400 auto.

Nuove regole e agevolazioni per gli operatori di car sharing che vogliano offrire il proprio servizio nella città di Milano. Le ha stabilite la Giunta, approvando le linee per il nuovo bando triennale che garantirà la prosecuzione e l’ampliamento di un vero e proprio sistema di mobilità sostenibile alternativo all’auto privata e complementare al trasporto pubblico. 
Milano in 3 anni ha rivoluzionato la mobilità in sharing, il cui modello è stato esportato in tutte le principali città italiane - ha dichiarato l'assessore alla mobilità e ambiente Pierfrancesco Maran. L’apertura ai privati  ha consentito di ottenere un’offerta ampia di car sharing in città con oltre 2mila auto a disposizione di tutti i cittadini per una media di 9.300 noleggi al giorno e 300mila utenti attivi.
Il canone mensile forfetario pari a 100 euro al mese per auto che gli operatori dovranno corrispondere al Comune (ad eccezione delle auto elettriche, per cui non è previsto alcun pagamento) a copertura dei costi di utilizzo del suolo comunale, accesso ad Area C e sosta gratuita potrà infatti essere ridotto in base alle nuove agevolazioni previste nel bando. Per parteciparvi, gli operatori dovranno garantire una flotta minima di 400 vetture. 
Le prime 400 auto di ogni operatore dovranno corrispondere 100 euro/mese al Comune. Riceveranno uno sconto solo in presenza di auto elettriche nella flotta e per il numero di auto elettriche introdotte. Dalla 401esima auto in poi sono previste riduzioni fino al 60%della tariffa.