Casa Sollievo per Bimbi

Vidas concretizza ‘il sogno’ della fondatrice Giovanna Cavazzoni

Il sogno: Offrire un luogo di sostegno e cura a bambini e adolescenti che soffrono di malattie inguaribili in fase avanzata, che non possono permettersi l’assistenza domiciliare.
Per questo nasce la Casa Sollievo per Bimbi. Spiega Ferruccio De Bortoli presidente di Vidas: “Era il sogno di Giovanna Cavezzoni (fondatrice dell’associazione)”. Vidas da 35 anni garantisce assistenza completa e gratuita ai malati terminali. Ben 32mila gli assistiti in tutti questi anni nei 112 Comuni dell’hinterland oltre a Milano e Monza in cui è garantito il servizio di cure completo e gratuito grazie a 70 operatori socio-sanitari (medici, infermieri, operatori d’igiene, assistenti sociali, psicologi, fisioterapisti) esperti in Terapia del dolore e cure palliative, tutti retribuiti da Vidas e a 300 volontari attivi in ambito assistenziale e istituzionale. Dal 2006 i pazienti che, a causa di situazioni cliniche e socio ambientali critiche non possono essere seguiti nella propria casa, sono accolti nell’hospice Casa Vidas, struttura sorta sul terreno del Comune di Milano (in concessione gratuita) con 20 camere di degenza e un ampio day hospice. Purtroppo anche bambini e adolescenti sono colpiti da malattie inguaribili (si calcola che, in Italia, i bambini bisognosi di cure palliative pediatriche siano circa 11mila, 1.200 nella sola Lombardia) e dal 2015 il servizio Vidas si rivolge anche a loro con l’attivazione di un’équipe pediatrica a domicilio. Un approccio diverso per la cura dei bambini perché come spiega la direttrice sociosanitaria Giada Lonati: Il futuro ci impone nuove sfide: la cura delle età estreme della vita, l’età pediatrica in particolare, l’estensione delle cure palliative ai pazienti affetti da patologie non oncologiche, l’integrazione di culture e di sguardi diversi sulla vita e sulla morte. Il servizio si completerà con la Casa Sollievo Bimbi che sarà ultimata nel 2018. La struttura sarà adiacente all’hospice Casa Vidas e sorgerà sul terreno del Comune di Milano, in concessione gratuita estesa quest’anno a 90 anni. Sei i piani dell’edificio che conterà 6440 metri quadri. Al piano terra e al primo piano, avranno sede gli uffici amministrativi e di direzione, il secondo piano ospiterà un Centro Ricerche su patologie e terapie relative ai bambini, oltre Centro Studi e Formazione Vidas, il terzo piano conterrà un ciclo diurno, il day hospice, che avrà obiettivi riabilitativi e di consulenza sui sintomi, con attività di supporto psicologico e di segretariato sociale;  ci saranno ambulatori, studi medici e palestra oltre a spazi per il gioco, il quarto piano sarà destinato alla degenza con sei mini appartamenti per l’accoglienza dei minori malati e di uno o più familiari, infine il piano attico con sale conferenze e un giardino pensile per i bambini. Il costo complessivo della struttura è stimato intorno ai 15 milioni di euro. I lavori della Casa Sollievo sono iniziati a ottobre 2016 e a fine maggio si è festeggiata la conclusione della prima fase a chiudere il piano interrato. Si auspica il sostegno da parte di tutti e presto partirà la seconda fase per la crescita della Casa Sollievo Bimbi.
Manuelita Lupo