Che tipo di obbligazioni ho comprato?

La settimana scorsa abbiamo visto quali sono i rischi e quali le garanzie se lascio i miei soldi sul conto.
Oggi parleremo delle obbligazioni.

Cosa sono? Sono un titolo di credito emesso da un’azienda privata o da un ente pubblico per raccogliere i finanziamenti di cui necessita per lo svolgimento della sua attività.
Chi li acquista fa un prestito, chi le emette un debito.
Vorrei provare a spiegarlo con un esempio:
La banca che vende una obbligazione, vende un certo importo per un certo periodo e in cambio paga all'acquirente degli interessi. 
Alla scadenza dell'obbligazione ricevo il capitale.  Ma sono sicuro di ricevere i miei soldi? Sono certo che mi verranno pagati gli interessi durante la vita della mia obbligazione?
Nulla è più così scontato. 
La normativa del Bail-in, permette, in caso di gravi dissesti finanziari delle banche, di ricorrere ai propri correntisti, azionisti e obbligazionisti per salvare l’Istituto.
E per le obbligazioni non esiste nessun Fondo di garanzia. L'unica garanzia è il patrimonio dell'emittente cioè la sua capacità di onorare tutti i suoi debiti. 
Quindi: io acquirente delle obbligazioni potrei essere il salvatore di qualche istituto! È quello che volevo al momento dell’acquisto?
Come hanno tristemente scoperto a fine 2015 i clienti di Banca Marche, Banca Etruria, Cari Ferrara e Cari Chieti, le obbligazioni non sono tutte uguali. Le senior sono le più sicure e difficilmente saranno coinvolte nella ristrutturazione. Ma se le obbligazioni sono subordinate il loro rimborso avverrà dopo le senior, i rischi aumentano e dipendono dal livello di subordinazione. Qualcuno di voi si trova in questa situazione?
Segnalo il link della Consob (Commissione nazionale per le Società e la borsa) per chi vuole   approfondire le obbligazioni. 
 http://www.consob.it/web/investor-education/leobbligazioni.