Dal Comune 3 milioni per i semafori

Più di 600 dei 730 impianti cittadini verranno gestiti e controllati da un’unica centrale operativa

La Giunta ha approvato il progetto, studiato da A2A, da 3 milioni di euro per interventi su più di 600 semafori in città.
Un insieme di operazioni che vanno dalla manutenzione straordinaria alla progressiva centralizzazione della gestione di 600 degli oltre 730 impianti cittadini.
Il collegamento di quasi tutti i semafori a un'unica centrale consentirà di migliorare la gestione nei momenti di traffico intenso per evitare code e ingorghi.
È inoltre prevista la manutenzione straordinaria di 12 impianti esistenti e la riparazione di quelli danneggiati da ignoti per danni che ammontano a circa un milione di euro. Nel complesso dei lavori rientrerà anche la sostituzione delle luci semaforiche con quelle nuove a led e la collocazione di dispositivi per non vedenti.
Prosegue l'impegno dell’Amministrazione per l'ammodernamento della rete dei semafori, - ha spiegato l'assessore alla Mobilità e Ambiente Marco Granelli. - La manutenzione di alcuni impianti si accompagna alla centralizzazione della quasi totalità dei dispositivi, questo significa disporre di maggiore controllo, sicurezza ed efficienza del sistema.
A questo proposito, è stato approvato anche il progetto di Amat (Agenzia mobilità ambiente e territorio) per il potenziamento delle attività della centrale del traffico di piazza Beccaria, che prevede l’ottimizzazione e il miglioramento del sistema di rilievo e analisi del flusso di traffico e degli studi sui flussi degli incroci cittadini.
Un programma che vale una spesa complessiva di circa 217mila euro da parte dell'Amministrazione.