Esami gratuiti per i milanesi

Da aprile a giugno in 26 farmacie comunali

Sono partiti gli screening gratuiti di prevenzione sanitaria promossi dal Lions Clubs International, in collaborazione con il Comune e le LloydsFarmacie: dal 16 aprile all’11 giugno, 26 farmacie cittadine apriranno le porte ai cittadini milanesi per la campagna “I Lions per la prevenzione”, che offre l’opportunità di sottoporsi gratuitamente a controllo di vista, udito e respiro.
“Questa campagna è un’occasione importante per attivare una concreta azione di prevenzione, - ha dichiarato l'assessore Pierfrancesco Majorino. - Ci teniamo ogni anno a ricordare ai cittadini l’importanza di cogliere quest'occasione, invitandoli a sottoporsi agli screening sanitari gratuiti che si svolgono sul territorio”.
La campagna ha come obiettivo quello di sensibilizzare la popolazione in merito all’importanza della prevenzione, consentendo anche a chi non ne ha la possibilità, per vari motivi, di sottoporsi periodicamente a controlli sanitari. I milanesi saranno accolti nelle farmacie anche dai volontari dell’associazione e dai tanti giovani che hanno aderito all’iniziativa. Per garantire al servizio una certa continuità ed evitare code di attesa, le persone interessate sono pregate di prenotarsi direttamente o telefonicamente presso la LloydsFarmacia dove ha sede lo screening gratuito. Il calendario con le date dei controlli e gli indirizzi delle farmacie sono consultabili sui siti www.farmaciapertutti.it e www.epn.lloydsfarmacia.it.
Per comprendere quanto sia importante controllare periodicamente il proprio stato di salute, basta considerare alcuni fattori:
il glaucoma è una malattia spesso asintomatica che, se non diagnosticata in tempo, può portare alla cecità; in Italia il 13,7% dei soggetti over 60 (pari circa a 1.600.000 persone) ha qualche difficoltà nel sentire, con conseguente limitazione alla partecipazione della vita di tutti i giorni; l’inquinamento atmosferico e il fumo favoriscono la comparsa di reazioni infiammatorie delle vie aeree che, se trascurate, possono portare all’ossigeno-dipendenza, ossia la necessità di respirare un supplemento di ossigeno per sopravvivere.
Fabio Amoruso