Giovanni Bianchi, un maestro della politica di servizio sempre attento alle persone e al sociale

"Con Giovanni Bianchi perdiamo un protagonista della politica migliore, quella che ha come fine primario l'attenzione alle persone, ai bisogni, al sociale, alla giustizia. Bianchi è stato un 'maestro' della politica di servizio, che ha trasmesso a quanti hanno avuto la fortuna di conoscerlo e a molte persone ancora oggi impegnate per la 'cosa pubblica' e dal suo esempio ispirate".

Lo ha dichiarato, lunedì 24 luglio, il presidente del Consiglio comunale Lamberto Bertolé, commentando la scomparsa di Giovanni Bianchi.
Uscm 

Giovanni Bianchi, mite e coraggioso, fece scelte forti per difendere l'onore e la tradizione della storia politica del cattolicesimo popolare.
“Giovanni ci ha lasciato. Se ne è andato un uomo buono, generoso e coerente. Una bella persona da cui in tanti abbiamo imparato molto. Un uomo mite ma coraggioso che seppe fare scelte forti per difendere l'onore e la tradizione della storia politica del cattolicesimo popolare. Un onore aver condiviso con lui la costruzione del PD a Milano”. Lo ha scritto il senatore PD Franco Mirabelli, commentando la scomparsa di Giovanni Bianchi (presidente nazionale delle ACLI dal 1987 al 1994, poi da politico nel Partito Popolare, Margherita e Partito Democratico e da qualche anno presidente dei Circoli Dossetti) avvenuta questa mattina.
Diana Comari
Assistente sen. Franco Mirabelli