Guardia Ecologica Volontaria

Chiamati a rispondere al bando lanciato dal Comune cittadini e comitati

Si tratta di volontari, cittadine e cittadini, che amano la natura e dedicano il loro tempo in maniera del tutto gratuita alla difesa dell’ambiente: sono le Guardie ecologiche volontarie (Gev). Attualmente le Gev a Milano sono 188, 143 uomini e 45 donne, tuttavia il sindaco Giuseppe Sala ha lanciato un appello e un bando rivolto a tutti i cittadini milanesi, in particolare ai comitati che vogliono dedicare parte del loro tempo libero al bene della città. A oggi le Gev hanno svolto 32mila ore di servizio nel 2016, di cui oltre il 70% nella vigilanza diretta sul territorio. Hanno effettuato 7.574 accertamenti di infrazione contro chi sosta sul verde, 1.322 segnalazioni varie di problematiche rilevate nei parchi (dalla panchina rotta agli alberi danneggiati) oltre a 647 verbali di contestazione per altre violazioni del regolamento del verde, come cani senza guinzaglio, mancata raccolta deiezioni, affissioni abusive (più 28,4 per cento rispetto all’anno precedente). L'attività di educazione ambientale ha coinvolto oltre 6mila ragazzi delle scuole primarie e con interventi sui temi dell'acqua, aria, verde, rifiuti, energia e risparmio energetico. Le Guardie ecologiche, come stabilisce la Legge regionale n. 9/2005 (“Nuova disciplina del servizio volontario di vigilanza ecologica"), durante il servizio sono veri e propri Pubblici Ufficiali con funzioni di Polizia amministrativa e possono accertare e sanzionare abusi di loro diretta competenza. Tra i loro compiti vi è quello di promuovere l'informazione sulla legislazione vigente in materia di tutela ambientale, per favorire la formazione di una coscienza civica di rispetto e di interesse per la natura e il territorio, possono stabilire sanzioni a chi viola le leggi sulla tutela dell'ambiente, devono raccogliere dati e informazioni a carattere ambientale collaborando con le Autorità anche nel caso di emergenza o disastri di carattere ecologico. In ultimo, devono educare all’ambiente tramite visite guidate nei parchi, attività didattico-ecologiche nelle scuole. Le iscrizioni per il corso di formazione per aspiranti Gev, che partirà a settembre, sono aperte fino al prossimo 7 luglio. Il corso teorico pratico dura circa 60 ore e prevede un esame presso la Commissione Regionale. Dopo il superamento dello stesso si diventa Pubblici Ufficiali. L’impegno mensile richiesto alle Gev è di 14 ore per dedicarsi, più che altro, alla vigilanza e al controllo del verde pubblico per prevenire, segnalare o accertare fatti e comportamenti errati nei parchi cittadini. Hanno in dotazione auto, biciclette e smartphone da usare in servizio e potranno avere un abbonamento annuale ATM pagato al 70% dal Comune. 
Per ulteriori info http://www.comune.milano.it
Manuelita Lupo