La parola ai lettori

I "sedili" di Leonardo

Denuncio che nei treni “Leonardo” la seduta, oltretutto continua, anziché essere inclinata verso lo schienale, come i progettisti dovrebbero sapere, è inclinata verso il pavimento, per cui i passeggeri devono puntare i piedi per non scivolare! Si tratta di un grave difetto lamentato da tutti ma incredibilmente sfuggito ai controlli, ai collaudi... alle orgogliose inaugurazioni con tecnici, politici e stampa! Ma chi di loro li ha provati? È assurdo e inaccettabile che, poiché non si ha il coraggio di ammettere il lampante errore, si continuino a produrre i nuovi treni senza correggerlo. I sedili, a ogni nuovo modello di autobus, tram, metropolitana, pensilina, sono sempre piú scomodi e punitivi; in definitiva è solo una grossa mancanza di riguardo e di rispetto per tutti i viaggiatori dei mezzi pubblici.

Andrea Giorcelli