I taxi pubblici saranno muniti di defibrillatore

I taxi pubblici saranno provvisti di defibrillatori: l'iniziativa “Taxi sicuro”, promossa dall'associazione "In campo con il Cuore", in collaborazione con il Comune di Milano e l’Azienda Regionale Emergenza Urgenza, in partnership con Radiotaxi 8585, è il secondo progetto in Italia, dopo Bologna, a munire le auto di defibrillatore e a garantire un'adeguata formazione ai guidatori affinché possano intervenire in caso di emergenza.

Nel pomeriggio di giovedì 9 luglio, l’assessore Pierfrancesco Maran e il presidente del Consiglio comunale Basilio Rizzo hanno partecipato alla consegna dei primi 4 apparecchi a Radiotaxi 8585 per la pronta attivazione. Sulle portiere dei taxi che aderiscono al progetto è stato posto l'adesivo “Save your life”.
Quest'iniziativa è importante per la tutela della salute delle persone che utilizzano i taxi, ma anche per tutti i cittadini - ha dichiarato l'assessore Maran.
Anche a Palazzo Marino abbiamo aderito a questo progetto, e presto verranno dotati di defibrillatori anche gli altri palazzi comunali - ha spiegato il presidente Rizzo.
In Italia le malattie cardiovascolari sono la causa di oltre il 41% dei decessi e le morti cardiache improvvise colpiscono ogni anno circa 60mila italiani. Nella sola Lombardia sono 10mila i casi per arresto cardiocircolatorio. I fattori che incidono positivamente sulle probabilità di sopravvivenza delle vittime sono leati alla velocità d'intervento.