Il Comune assegna 55 nuovi alloggi per le famiglie in difficoltà

Sono oltre 50 gli alloggi del Comune di Milano, attualmente sfitti e inutilizzabili, che potranno essere riqualificati dai gestori sociali e assegnati a famiglie in difficoltà abitativa, in particolare a quelle con procedure esecutive di sfratto in corso o appena effettuato.

L'Amministrazione comunale ha aperto un bando per rendere nuovamente disponibili 58 alloggi sfitti (di cui 55 destinati ad uso abitativo e 3 destinati a servizi di uso pubblico) collocati nei cosiddetti "condomini misti" (non interamente di proprietà comunale), dopo averli assegnati a un gestore sociale.
L'assegnazione degli alloggi alle famiglie dovrà essere effettuata tramite avviso pubblico, ad eccezione della quota di alloggi riservata ai nuclei familiari in stato di necessità individuati dai servizi sociali del Comune. Pertanto è adesso aperta la ricerca del gestore al quale verrà chiesto di farsi carico degli oneri di ristrutturazione e manutenzione degli appartamenti, nonché di arredare quelli destinati a locazioni transitorie in emergenza. Le unità immobiliari si trovano tutte in Zona 9, tra i complessi Fulvio Testi II, Ca' Granda, Monterotondo.
In questo modo il Comune di Milano risponde ancora una volta al disagio abitativo con la contestuale realizzazione di percorsi di accompagnamento sociale. Sul sito del Comune di Milano (precisamente al link https://www.comune.milano.it/dseserver/webcity/garecontratti.nsf/WEBAll/E45BB2CDA46712E0C1257FC50045B63A?opendocument) sono disponibili tutti i dettagli del bando aperto fino alle ore 12 del 18 luglio.
Davide Lorenzano