Il riso delle cascine di Milano sulle tavole delle scuole cittadine

Ecco il percorso a chilometri zero del "riso milanese", prodotto dal Distretto Agricolo Milanese: coltivato nelle risaie che circondano la città, lavorato nelle cascine, cucinato da Milano Ristorazione e mangiato dai bambini di tutte le scuole cittadine.

È il desiderio di tutti i genitori, essere certi dell’alta qualità e della provenienza territoriale del cibo servito ai propri figli, oggi realizzato anche dall’accordo raggiunto tra Milano Ristorazione e Dam con il favore dell’Amministrazione.
In merito si sono espressi gli assessori Balducci e Cappelli: È davvero un grande risultato. In questo accordo si concretizzano molti degli obiettivi a cui abbiamo lavorato in questi anni: la valorizzazione del nostro territorio agricolo, la commercializzazione diretta dei suoi prodotti, la diffusione di una cultura di sostenibilità ambientale e di qualità nutrizionale e la fornitura di alimenti di sempre maggiore qualità.
La sperimentazione prevede la fornitura da parte del Consorzio Dsm dell’intero fabbisogno di riso di Milano Ristorazione per l’anno scolastico 2016-17, pari a 1.800 quintali di riso parboiled.
Le parole del presidente del Consorzio, Andrea Falappi: Coerentemente con le politiche avviate dal Comune di Milano con la Food Policy, ci siamo presi l’impegno di favorire il più possibile il consumo di prodotti a km zero. Va in questa direzione l’accordo che verrà sottoscritto con il Dam per l’acquisto di riso da destinare al servizio di ristorazione scolastica