ISLAMICI, EBREI E CRISTIANI INSIEME PER LA ROTTURA DEL DIGIUNO DEL RAMADAN

Si avvicina la fine del Ramadan e musulmani, ebrei e cristiani si sono uniti mercoledì 29 giugno per la rottura del digiuno islamico a casa del console americano Philip Reeker, che ha ospitato i responsabili delle comunità religiose milanesi: Sumaya Abdel Qader e Davide Piccardo, portavoce del Caim, il rabbino capo Alfonso Harbib e i due presidenti della comunità ebraica Raffaele Besso e Milo Hasbani.

Presenti anche Seble Woldeghiorghis, collaboratrice dell'assessore Majorino e un rappresentante del cardinale Angelo Scola, monsignor Giampiero Alberti, che gestisce i rapporti con le comunità islamiche. Un evento, in un periodo importante del Ramadan che si concluderà con una celebrazione all'Arena, che è anche un segno di speranza in un periodo che registra a livello mondiale gravi tensioni religiose.

Ruggero Biamonti