LA COALIZIONE DEI RIFUGIATI D’EUROPA

Majorino: “Onorati dalla presenza di questi giovani e di costruire con loro politiche e percorsi di reale integrazione. Milano li ha accolti e collaborerà con loro”

Milano sta indicando la strada da seguire sulle buone pratiche in tema di migrazione e protezione dei rifugiati. Siamo grati a questa città per ciò che ha fatto e per averci ascoltato. Siamo pronti a continuare la nostra collaborazione, torneremo qui per il 20 Maggio 2018.
Sono queste le parole espresse dalla Coalizione dei Giovani Rifugiati per l’Europa presentate a Milano il 15 dicembre all’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino, al termine di una tre giorni che ha riunito presso il Centro delle Culture del Mondo 15 rifugiati provenienti da diversi Paesi europei dove la loro vita è ricominciata. 
Lo scopo della neonata Coalizione, realizzata in partnership con Independent Diplomat e Unhcr e il Comune di Milano, è stato di mettere insieme rifugiati considerati leader nelle loro città e che si occupano di integrazione, sia a titolo personale sia come parte di una organizzazione e raggiungere così una rappresentanza più o meno equa delle differenti aree geografiche d’Europa. Durante il meeting è stata indicata una lista di punti su cui la colazione lavorerà: sistema di protezione dei rifugiati in Europa (e nelle singole città nello specifico); ricongiungimento familiare; procedure di asilo politico; accesso al lavoro.
Questo appuntamento ci onora e siamo felici che i protagonisti  della rete dei rifugiati abbiano scelto Milano per il lancio della loro coalizione riconoscendo alla nostra città capacità di accoglienza e di ascolto, - ha detto l’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino. 
Il lancio della Coalizione ha permesso di conoscere la vita e l’impegno di giovani rifugiati, un gruppo coeso che ha deciso di impegnarsi per orientare le politiche europee in tema di accoglienza e integrazione.