Lierac Beauty Run.Una festa cittadina colorata di rosa.

Oltre 2100 i partecipanti, è stata un successo la prima edizione della Beauty Run , la corsa rosa che ha visto la partecipazione di donne, ragazze, ma anche uomini e bambini.

I partecipanti al tramonto hanno percorso il centro cittadino attraversando i luoghi e i quartieri storici più rappresentativi della città, quali il Castello Sforzesco, Brera e Piazza della Scala, ma anche la famosa Via Montenapoleone e Piazza S. Babila, prima di tornare verso Parco Sempione costeggiando il Duomo e Piazza Castello. Sul podio sono salite Emanuela Mazzei (39’54”) la vincitrice, seguita da Chiara Mazzetto (43’00”). Michela Montagner (44’48”) . Per la categoria maschile ha vinto Mattia Pirotti (38’43”). Dietro di lui, David Le Gall (39’22”) e Mauro Oliva (39’42”). Accanto a loro, moltissimi runner hanno preso parte alla corsa non competitiva sulla medesima distanza. La corsa non competitiva a passo libero di 5 km ha preso il via 10 minuti dopo alle 21 ,  qui vi sono da segnalare alcune  curiosità : la runner più giovane è stata la piccola Cecilia Maffezzini, di appena 1 anno, ma non solo, infatti il podista più giovane è stato Giacomo Tintori, 5 anni d’età, mentre il partecipante più anziano è stato Sergio Ruggieri (classe 1945) e la donna più anziana è stata Angelina Favini (classe 1938). È stata una splendida serata – ha commentato il Direttore Generale di RCS Sport - all’insegna dello sport. Abbiamo avuto l’opportunità di appropriarci della città, prima con la RDS Breakfast Run e stasera con LIERAC BEAUTY RUN. Un percorso meraviglioso, un nuovo modo di vivere il centro di Milano, un prezioso momento di condivisione.  Il grande evento al femminile del 26 giugno è stato organizzato da RCS Active Team in collaborazione con NuMix Agency e RCS Communication Solutions ed è stata anche un’iniziativa di solidarietà. Infatti, grazie alla collaborazione con LIERAC, una parte della quota di iscrizione è stata donata a Pink is GOOD, il progetto promosso da Fondazione Umberto Veronesi per la lotta contro il cancro al seno. 

Manuelita Lupo