M4, altri 500 mila euro di contributi speciali contro il disagio acustico ambientale

In totale 600 mila euro di interventi per aiutare i residenti vicini ai cantieri. Granelli: "Un aiuto concreto a chi deve convivere con la metropolitana in costruzione".

Per i residenti che abitano in prossimità dei cantieri della M4, sono previsti nuovi e speciali contributi da destinare a interventi di isolamento termoacustico. Dopo il finanziamento di 100 mila euro dello scorso 30 giugno, la Giunta ha approvato venerdì 2 settembre un nuovo finanziamento da 500 mila euro per il bando rivolto a proprietari e affittuari delle case nelle dirette vicinanze così da limitare l'eccessivo rumore dovuto ai lavori di costruzione della linea blu.
L'importo totale, pari a 600 mila euro, si aggiunge agli oltre 6 milioni di euro stanziati per le imprese commerciali delle aree interessate dai cantieri. Siamo consapevoli della difficoltà di abitare nelle vicinanze dei cantieri di costruzione della M4 e stiamo lavorando per contenere i disagi – ha dichiarato l'assessore alla Mobilità e Ambiente Marco Granelli –. Per questo, ed è la prima volta per un'Amministrazione, mettiamo a disposizione 600 mila euro.
Il bando sarà pubblicato entro la metà di settembre sul sito del Comune di Milano. Possono accedervi tutti i proprietari o residenti di unità abitative che abbiano almeno un affaccio nella strada ove insiste il cantiere. Saranno ammesse al contributo le spese relative alla realizzazione di opere e all'acquisto di dispositivi per il contenimento acustico e il miglioramento termico che possano beneficiare delle agevolazioni fiscali nazionali per la ristrutturazione e/o il risparmio energetico per l'anno 2016 (per un massimo di mille euro) e finestre comprensive di infissi con vetri a isolamento termo acustico (per un massimo di 1.500 euro). La somma erogata coprirà fino al 20% del totale della spesa sostenuta e si aggiunge alle agevolazioni fiscali nazionali che contribuiscono fino al 50%. Per i commercianti, sono stati 86 i soggetti che hanno chiesto di accedere ai fondi messi a disposizione dal bando da 1.150 mila euro pubblicato dall'Amministrazione lo scorso febbraio. In chiusura, invece, il bando da 5,8 milioni per investimenti strutturali in conto capitale per la miglioria dei locali, arredi, tributi locali, spese per prestazioni e servizi, spese per formazione del personale.
DaLo