Mafia, uno sportello di aiuto alle vittime

L’obiettivo dell’Amministrazione è fornire supporto a chi è colpito dalla criminalità e formare gli operatori

Martedì 21 marzo, nell'ambito della giornata nazionale per il ricordo delle vittime delle mafie, è stato pubblicato sul sito del Comune di Milano il bando di gara per l’affidamento del servizio di assistenza e aiuto alle vittime dei reati di stampo mafioso e della criminalità organizzata.
Il progetto, finanziato da Regione Lombardia, vede il Comune di Milano in prima linea in tre fronti: il supporto alle vittime e ai loro familiari con la creazione di uno sportello e una linea telefonica dedicata con un'equipe interdisciplinare per attività di assistenza diretta per reati quali racket, pizzo, usura, riciclaggio, tratta di persone, estorsione, ecc; la sensibilizzazione con un'offerta gratuita di consulenza legale, supporto e assistenza psicologica, accompagnamento alla rete dei servizi sociali e assistenziali territoriali; infine, la comunicazione con informazione, anche sui social media, sulla promozione della cultura della legalità e sul contrasto alla criminalità organizzata e favorire la collaborazione con la rete di associazioni, scuole, istituti di formazione professionale, commercianti, Forze dell’Ordine e Polizia locale. Questo sportello - collegato con i nove già aperti al pubblico nelle sedi dei municipi - lavorerà in sinergia con i servizi dell'Area sicurezza, Coesione sociale e la Protezione Civile e sarà aperto ai cittadini dal lunedì al venerdì per 25 ore settimanali.
Le istituzioni devono essere sempre vigili e mai abbassare la guardia - spiega l'assessore alla Sicurezza Carmela Rozza - perché nessuna comunità può sentirsi immune dalle infiltrazioni mafiose. Sapere di poter contare sul supporto dell’Amministrazione e su persone competenti sia sotto il profilo psicologico sia pratico, come sporgere denuncia o come avere assistenza legale, aiuta le vittime a non sentirsi soli.
Il termine ultimo per la presentazione delle offerte - cui cifra base dell'appalto è di 193.677 euro - è il prossimo 5 aprile.
Davide Lorenzano