Oh bej! Oh bej! Dal 5 all'8 dicembre La storica fiera in una rinnovata piazza Castello

Ritorna dal 5 all'8 dicembre il più tradizionale e popolare degli appuntamenti della settimana di Sant’Ambrogio, la fiera degli Oh Bej! Oh Bej! che, da cinque secoli, anticipa le festività natalizie dei milanesi. A ospitare gli espositori sarà il rinnovato perimetro del Castello Sforzesco, nel tratto compreso tra viale Gadio e piazza Castello.

Grazie al lavoro dei tecnici dell’assessorato e alla disponibilità degli operatori commerciali - ha detto l’assessore al Commercio, Attività produttive, Marketing territoriale e Turismo Franco D’Alfonso - siamo riusciti a coniugare le esigenze della più antica, grande e apprezzata fiera cittadina con il nuovo volto di piazza Castello. Abbiamo mantenuto l’attrattività degli Oh Bej! Oh Bej! mantenendo pressoché invariata la presenza degli operatori, con un adattamento solo del 5% dovuto alla riorganizzazione degli spazi per una migliore fruizione dell’area”??

Gli espositori, 406 a fronte di 765 domande di partecipazione, sono stati selezionati tramite rigorosi criteri per garantire al pubblico di ritrovare le autentiche atmosfere e i generi merceologici più rappresentativi della storica fiera. Circa due terzi degli espositori sono infatti espressione della tradizione: ci sono 58 rigattieri, 20 fioristi, 25 artigiani, 55 mestieranti, 20 venditori di stampe e libri, 8 maestri del ferro battuto, rame e ottone, 16 giocattolai, 23 rivenditori di dolci, oltre a 10 tradizionali venditori di caldarroste, 10 di “Firunatt”, le tipiche castagne infilate affumicate, 3 produttori di miele e affini e 4 pittori.??

Anche quest’anno l’Amministrazione ha previsto altre 90 postazioni di vendita (erano 90 nel 2013), presso il cavalcavia Bussa che collega la stazione di Porta Garibaldi con il quartiere Isola. Qui, infatti, trova sede la fiera “Alter Bej!” realizzata dagli operatori dall’Associazione “Altrimenti”, che esporranno auto-produzioni artigianali, pezzi unici e di seconda mano oltre a creazioni artistiche, il tutto accompagnato dalle esibizioni di musicisti, giocolieri e artisti di strada.