Pagamenti commerciali, Milano maglia nera in Lombardia

Puntuale solo un'impresa su tre

Solo il 36,4% delle imprese milanesi salda le fatture alla scadenza, contro la media regionale al 45,5%. Performance peggiori delle colleghe lombarde anche nei ritardi gravi (9,3% contro 7,4. Le imprese del capoluogo lombardo infatti, dati aggiornati a fine settembre 2016, si posizionano all’ultimo posto in Lombardia in tema di puntualità nei pagamenti commerciali.
Solamente il 36,4% infatti ha saldato puntualmente le fatture, mentre il 54,3% ha regolato i conti con un ritardo fino a 30 giorni dai termini concordati e il 9,3% oltre i 30 giorni. Una performance leggermente superiore alla media nazionale (35,9% di pagamenti puntuali), ma nettamente inferiore a quella regionale (45,5%). Si segnala inoltre il peggioramento dei ritardi gravi passati dal 3,3% del 2010 all’attuale 9,3%.
È quanto emerge dallo Studio Pagamenti realizzato da CRIBIS D&B, la società del Gruppo CRIF specializzata nelle business information, che ha analizzato i comportamenti di pagamento delle imprese lombarde nel terzo trimestre 2016.
Nella classifica delle Province più puntuali della Lombardia Sondrio si posizionaancora una volta al primo posto in Lombardia e anche in Italia con il 58,8% di imprese virtuose. Seguono nella classifica Brescia (52,5%), Bergamo con il 52,3%, Lecco (51,3%), Mantova (50,9%), Cremona (49%), Como (48,4%), Varese (46,1%), Monza e Brianza (44,7%), Lodi (43,6%) e Pavia (43,2%). In crisi le imprese milanesi con solo il 36,4% di pagamenti alla scadenza e il 9,3% di gravi ritardi nel saldo delle fatture.
A livello regionale le imprese lombarde sono le più puntuali d’Italia nei pagamenti commerciali. Con una percentuale del 45,5%, le circa 816.000 imprese lombarde hanno infatti saldato i fornitori alla scadenza, contro la media italiana pari al 35,9%. Un’altra buona notizia arriva dal fronte dei pagamenti oltre i 30 giorni di ritardo, uno dei più importanti indicatori dello stato di salute di un’impresa, che si attestano a quota 7,4%, ben al di sotto della media nazionale (12,6%).
Se si paragonano le performance delle imprese lombarde del 2016 rispetto al 2010 notiamo  da un lato un aumento dei pagamenti puntuali, cresciuti del 17%. Ma purtroppo il dato che ancora preoccupa è quello relativo alla crescita dei ritardi gravi, che segnalano un + 146,7%. Rispetto invece al 2015 la situazione è molto più confortante. Se da un lato sono diminuiti del 2,6% i pagamenti alla scadenza, sono però decisamente calati del 10,3%, anche i ritardi gravi. In crescita del 4,6% invece i pagamenti entro un mese.