Per EXPO, Comune e Amsa incrementano le pulizie, in arrivo nuovi automezzi e cestoni

Pulizie straordinarie in vista dell’Esposizione universale, è quanto si appresta a garantire l’Amministrazione grazie a un piano di intervento predisposto con Amsa.

Milioni di persone giungeranno in città. Secondo quanto spiega l’assessore alla Mobilità e ambiente Pierfrancesco Maran l’intenzione è: Di garantire il decoro della città per visitatori e i milanesi. Ma cosa prevede esattamente il piano? L’arrivo di 106 nuovi automezzi, 82mila interventi di pulizia dei pozzetti, la sostituzione o il restyling del 74% dei cestini e cestoni stradali. Attualmente Amsa conta 1300 automezzi, ma è in procinto di acquistarne 86 nuovi e di noleggiarne 20. Tra gli interventi in programma l’incremento dei controlli, spurgo e disostruzione dei pozzetti, che saranno 82mila rispetto ai 78mila degli anni precedenti. Saranno le grandi vie di ingresso in città e le aree mercantili maggiormente interessate alle pulizie straordinarie. I cestoni stradali per la raccolta dei rifiuti saranno sostituiti con prodotti nuovi per il 20%. Al 54% dei contenitori esistenti toccherà un restyling straordinario. Infine i 5000 cestoni che attualmente si trovano nelle aree verdi cittadine grazie ad A2a avranno una nuova grafica. (Il tutto finanziato dal Mir, la società proprietaria dei cestoni dei rifiuti di Milano) Tra gli altri servizi straordinari che Amsa prevede di potenziare  in occasione di Expo, sono previsti il lavaggio dei marciapiedi, con la revisione delle frequenze di passaggio settimanali e il potenziamento delle azioni di controllo sul campo, la pulizia dei filari alberati, anche nelle ore notturne. E saranno incrementati i lavaggi delle strade sia in quelle del centro, sia in quelle periferiche.  Infine la pulizia riguarderà anche le piste ciclabili e le aree verdi.
Manuelita Lupo