Prova di solidarietà per i profughi

Sono stati due giorni di mobilitazione straordinaria da parte di centinaia di cittadini a favore dei profughi ospitati nei centri d'accoglienza in città e accolti in Stazione Centrale.

Insieme al Comune, si sono mobilitate associazioni, enti, organizzazioni e singoli cittadini il 20 e il 21 giugno. L'Informagiovani di via Dogana 2 è rimasto aperto come centro di raccolta. Alla fine, sono stati raccolti più di 800 capi d'abbigliamento per bambini. Ma sono arrivati anche centinaia di saponi, shampoo, pannolini, salviette e asciugamani. Così come centinaia di capi d'intimo e di scarpe.
Pierfrancesco Majorino, assessore alle Politiche Sociali e Cultura della Salute, ha dichiarato che Milano ha dimostrato ancora una volta una grande solidarietà nell'aiutare chi ne ha bisogno.
Il fine settimana solidale si era aperto con la pizza da Guinness dei primati realizzata a Expo, lunga un chilometro e mezzo, della quale 300 metri sono stati distribuiti agli ospiti dei centri di accoglienza. 
flafer