RACCOLTA RIFIUTI, I CITTADINI HANNO DATO IL VOTO: 7,7 AD AMSA

Sono 5mila i cittadini intervistati per l’analisi dei servizi di raccolta rifiuti effettuati a Milano

Il servizio di raccolta rifiuti del Comune di Milano realizzato da Amsa promosso con la media del 7,7 dai cittadini chiamati a esprimersi sui servizi di raccolta rifiuti e pulizia della città. L’indagine realizzata nella primavera 2018 ha registrato una crescita dei cittadini ‘abbastanza o molto soddisfatti’, ossia coloro che hanno ritenuto Amsa meritevole di un voto compreso tra il 7 e il 10 in pagella, che hanno raggiunto il 93% del totale (nel 2017 erano complessivamente il 91%). Inoltre nessuno dei 5.000 cittadini residenti a Milano intervistati ha dato al servizio di Amsa un voto inferiore al 6.
Quest’anno era presente nel questionario anche una domanda sul servizio neve di Amsa, le operazioni di salatura, ammasso e rimozione della neve nelle vie e sui marciapiedi di Milano. I cittadini hanno reputato molto soddisfacente (7,6) il servizio, apprezzato nel corso dei giorni di allerta invernali. Valutati per la prima volta e promossi anche il servizio di cura e raccolta rifiuti nelle aree verdi (7,4), la pulizia delle aree gioco (7,1) e delle aree cani (6,7). 
I milanesi hanno dichiarato di apprezzare sia i canali di contatto digitali sia i canali tradizionali messi a disposizione da Amsa: l’app per smartphone e tablet ‘PULIamo’ (voto 8,0), il numero verde gratuito 800332299 (7,9), la prenotazione on line per il ritiro dei rifiuti ingombranti (7,9), il sito internet (7,7) e lo sportello al pubblico (7,6).
Molto alto il livello di penetrazione, ovvero di percezione dell’utilizzo da parte dei cittadini, dei diversi servizi forniti da Amsa. Hanno un punteggio che supera il 90% di penetrazione la raccolta dei rifiuti urbani (7,7), lavaggio strade e marciapiedi (voto 7,6), chiarezza nella comunicazione sulla raccolta differenziata (7,6), adeguatezza degli orari di raccolta (7,4), frequenza svuotamento dei cestoni (7,4), pulizia degli spazi verdi (7,6) e delle aree di mercato (7,6), diserbo erbe infestanti (7,4), spurgo dei pozzetti (7,2), pulizia e raccolta dei rifiuti delle aree occupate da manifestazioni (7,6). Penetrazione inferiore al 20% per i servizi che vengono utilizzati saltuariamente come le riciclerie (7,8) e la raccolta dei rifiuti ingombranti a domicilio (7,9).La principale novità del questionario somministrato quest’anno è la distribuzione territoriale degli intervistati, rappresentativi di 40 aree differenti della città. Il sondaggio sulla soddisfazione è stato realizzato nel mese di luglio dalla società specializzata Sistema Consulting, alla quale il Comune di Milano aveva affidato l’incarico con gara pubblica, su un campione di 5.000 persone che si occupano della ‘gestione casalinga’ dei rifiuti, stratificato per sesso, età e livello di istruzione. Le interviste sono state fatte telefonicamente, 4mila utilizzando telefono fisso e mille telefono mobile. Sono state fatte anche circa 500 interviste a cittadini di origine straniera. La valutazione è stata espressa con una scala da 1 a 10.

“L’indagine realizzata su Amsa è un’ottima occasione per valutare il livello del servizio offerto - ha dichiarato l’assessore alla Partecipazione, Cittadinanza attiva e Open Data Lorenzo Lipparini - e allo stesso tempo consente di rendicontare ai cittadini le attività di raccolta rifiuti nella nostra città, un’operazione di trasparenza che stiamo portando avanti dall’inizio del mandato in diversi settori della Pubblica Amministrazione. L’efficienza dei servizi pubblici, a partire dalla pulizia della città, costituisce un asse portante della reputazione e dell’attrattività di Milano, ed è per questo che è molto importante monitorarla attraverso la partecipazione dei cittadini”.
“Le risposte dei cittadini sentiti da questo sondaggio - ha dichiarato Marco Granelli, assessore alla Mobilità e Ambiente - ci dicono una cosa molto importante per noi: che il lavoro sulla raccolta rifiuti è valutato come ben fatto in tutta la città senza differenze tra il centro e i quartieri di periferia. Ci fa piacere sapere che la percezione corrisponda all’impegno condiviso di Amsa e nostro di tenere pulita e servire tutta la città, campione d’Europa nella raccolta differenziata che sfiora il 60%”.
“Siamo molto soddisfatti dei risultati dell’indagine condotta dal Comune di Milano, faremo tesoro dei pareri dei cittadini per migliore ulteriormente i nostri servizi - ha dichiarato Mauro De Cillis, direttore operativo di Amsa, società del Gruppo A2A. -  Un ringraziamento per gli operatori di Amsa che ogni giorno lavorano con impegno e professionalità per la nostra città”.