RATIFICATA LA MODIFICA DELL’ACCORDO DI PROGRAMMA PORTELLO

Con 25 voti favorevoli, 2 astenuti e 6 contrari il Consiglio Comunale ha ratificato l’atto integrativo e modificativo dell’Accordo di Programma per il Programma integrato di intervento “Progetto Portello”. Il provvedimento riguarda esclusivamente le unità U2 ed U3 del PII e non incide né sul dimensionamento della superficie lorda massima prevista, né sull’impianto complessivo dell’intervento, né sulle dotazioni di aree per servizi pubblici e di interesse pubblico o generale. In particolare l’atto è finalizzato a modificare la destinazione d’uso della superficie lorda di competenza del Comune di Milano (2.963 mq) da terziario/amministrativo pubblico a terziario privato/commerciale e a trasferire tale superficie, cedendo i diritti all’operatore, dall’unità U2 alla U3, in piazza Gino Valle. Qui sarà possibile realizzare anche medie strutture di vendita e negozi di vicinato volti alla rivitalizzazione e al presidio della piazza, attualmente sottoutilizzata e priva di funzioni attrattive. In questo modo si genereranno anche nuovi oneri di urbanizzazione da destinare a interventi di interesse pubblico, come l’ampliamento del parco Portello che sarà quindi realizzato a cura dell’operatore privato.

La Variante prevede inoltre che 1.500 mq di s.l.p. già realizzata a destinazione artigianale/produttivo, ad oggi rimasta inutilizzata, sia trasformata in commerciale, confermando in ogni caso le quantità minime di s.l.p destinata dal Piano ad artigianale/produttivo (e non superando il limite previsto per le medie strutture di vendita), in modo da favorire l’occupazione degli stabili già realizzati. La delibera rettifica infine i perimetri degli Accordi di Programma “Progetto Portello” e “Fiera”, ricomprendendo nel perimetro del primo”, in corrispondenza dell’U3A, alcuni mappali oggi ricadenti nell’adiacente. Infine, il provvedimento aggiorna, stralciandoli, gli impegni alla realizzazione dei parcheggi a servizio del quartiere fieristico, come già previsto nella variante dell’Accordo di Programma Fiera nel 2014.