Sequestrati 5 milioni di maschere e vestiti non a norma

Il valore della merce si aggira intorno ai 20 milioni di Euro

La Polizia locale ha sequestrato, in vista del Carnevale ambrosiano, oltre 5 milioni di pezzi (vestiti, maschere e spray con schiuma) per un valore di circa 20 milioni di euro. La merce non è stata ritenuta a norma perché è priva del marchio Cee, dell'etichetta e di indicazione dei componenti.
Le indagini della Polizia locale sono partite da maschere trovate in alcune bancarelle e sono proseguite in via Niccolini, in un piccolo negozio che però nascondeva cinque magazzini per un totale di 1.500 metri quadri, tutti pieni di questa merce. Denunciata la titolare, una cinese di 25 anni, insieme alla madre di 53 anni.
Il sequestro riguarda principalmente vestiti, pericolosi perché destinati ai bambini e realizzati con materiale facilmente infiammabile, bombolette spray che potrebbero contenere gas non a norma, anch’esse infiammabili, e 500 maschere di supereroi.
Presenza sul territorio, tempestività e attenzione hanno permesso alla Polizia locale di sequestrare la merce non a norma – ha dichiarato il comandante della Polizia locale Tullio Mastrangelo.