Speed MI Up: potenziato l’incubatore per far crescere le giovani imprese milanesi

La metropoli meneghina si conferma all’avanguardia nei servizi di supporto all’imprenditoria.

Altre cento postazioni di lavoro e due sale riunioni, 660 metri quadri aggiuntivi a disposizione delle le giovani startup milanesi per la seconda sede di Speed Mi Up, incubatore d’impresa di Università Bocconi, Camera di Commercio e Comune di Milano. I locali all’interno del World Join Center di via Achille Papa 30 affiancheranno la sede storica di via Gobbi. 
Speed MI Up è un incubatore specializzato nello sviluppo delle competenze di business e management, finalizzato ad attrarre talenti imprenditoriali, anche internazionali, stimolando l’occupazione a Milano e provincia.
Cristina Tajani, Assessore alle politiche per il lavoro, il Presidente del consorzio Speed MI Up e vice presidente Camera di commercio di Milano, Alberto Meomartini oltre al Segretario generale della Camera di commercio, Elena Vasco hanno presenziato all’inaugurazione della nuova sede.
L’Amministrazione ha fortemente sostenuto questo progetto per raddoppiare lo spazio dedicato all’incubazione d’impresa, un passo importante nella direzione del sostegno alla creazione di startup a vocazione tecnologica, ma anche sociale e creativa -  ha dichiarato l'assessore Tajani.
La nuova sede di Speed MI Up in via Achille Papa 30 ospiterà le imprese dopo la prima fase di formazione e tutoring intensivi, della durata di sei mesi, che continuerà a svolgersi in via Gobbi. Attualmente sono 25 le startup coinvolte che si trovano in fasi diverse di sviluppo, alle quali si devono aggiungere una decina di aziende che hanno concluso il periodo di incubazione.
Incoraggiare e facilitare la nascita di startup innovative - spiega Alberto Meomartini - è la finalità del Consorzio Speed MI Up. Vogliamo sostenere lo sviluppo professionale di giovani lavoratori autonomi e rafforzare l’integrazione tra mondo delle imprese e freelance. Speed MI Up si connota come un’officina di impresa che forma realmente imprenditori attraverso un’attività globale di tutoring e formazione di alto livello. Il prossimo bando uscirà nel mese di ottobre.
Nicolò Canziani