Taxi, bando da 500 mila euro per le telecamere di sicurezza

Dal 15 marzo 2016 al 30 settembre 2016, i titolari di taxi che hanno acquistato e installato strumentazioni conformi alle normative CEI, UNI-EN, possono richiedere di accedere ai finanziamenti previsti dal bando da 500mila euro del Comune di Milano.

Si tratta di un provvedimento per incentivare i tassisti a dotare i propri veicoli di "registratori di dati di evento", ovvero telecamere di sicurezza le cui caratteristiche tecniche comprendano l'ottica frontale e interna, il GPS integrato, l'audio disattivabile e il cosiddetto "pulsante di panico" che consente al tassista l'attivazione della telecamera per registrare le immagini dell'abitacolo. A occuparsi dell'installazione delle telecamere dovrà essere un'azienda regolarmente iscritta al Registro delle Imprese della CCIAA.
Avvalendosi di un'apposita commissione, l'Amministrazione comunale decreterà, entro il 30 novembre 2016, l'assegnazione del contributo tra i tassisti richiedenti che avranno presentato istanza. Successivamente all'approvazione della graduatoria, l'Ente provvederà a versare al titolare della licenza e acquirente della suddetta strumentazione, il 50% dell'entità della spesa a fronte di un acquisto non inferiore a 150 euro.
Con questi fondi – ha dichiarato l'assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran – rispondiamo a un'esigenza manifestata da alcuni tassisti. Abbiamo già condiviso le linee guida per accedervi con le categorie di rappresentanza.
Il tassista che vorrà cogliere questa opportunità dovrà compilare l'apposito modello pubblicato sul sito del Comune di Milano (www.comune.milano.it) o distribuito dal Servizio autopubbliche di via Messina 33 (dal lunedì al venerdì tra le 9,00 e le 12,00 o tra le 14,00 e le 15,00 sino al 30 settembre 2016), allegando copia della licenza, delle fatture delle spese e del documento d’identità. 
Davide Lorenzano