Trasporti, finalmente l’accordo fra Comune e sindacati Atm

Raggiunta un'intesa dopo sei ore di vertice a seguito dello sciopero dell’azienda dei trasporti pubblici nel giorno del Salone del Mobile

Con lo sciopero della durata di 4 ore, mercoledì 5 aprile, durante lo svolgimento del Salone del Mobile, giunge l'accordo fra Comune di Milano e sindacati di Atm, l'azienda partecipata che gestisce il trasporto pubblico in città.
Al vertice - durato sei ore a Palazzo Marino - hanno partecipato gli assessori alla Mobilità e al Lavoro, Marco Granelli e Cristina Tajani, e il sindaco Giuseppe Sala. Il Comune si impegnerà a garantire i livelli di occupazione attuali, in caso di gara pubblica e anche di affidamento diretto per la gestione del trasporto in città, e anche il principio dell'unitarietà del servizio, rassicurando i lavoratori che non ci sarà alcuno spacchettamento. Soddisfazione per l'accordo degli assessori e delle parti sindacali, sottolineando la disponibilità del sindaco di Milano a risolvere la vertenza. Dall'incontro è nato un tavolo che consentirà il confronto tra Comune e sindacati sulle modalità dell'affidamento della gestione del trasporto cittadino.
Gli scioperi di Atm, ultimo quello di ieri 5 aprile, hanno causato la paralisi della città con lo stop delle metropolitane e l'insufficiente offerta di tram, autobus e filobus che hanno causato anche lunghe code ai parcheggi dei taxi, mentre la città si riempiva dei visitatori del Salone del Mobile.
Davide Lorenzano