Triplicate le case dell'acqua grazie all'Expo

Acqua refrigerata e frizzante per i cittadini milanesi

Al termine di Expo 2015, le 13 case dell’acqua di proprietà di MM Spa, collocate negli spazi dell’esposizione, verranno ridistribuite in città al servizio dei cittadini.
Con questa iniziativa MM triplicherà in città le case dell’acqua.
L’obiettivo di MM è che ogni nuova casa dell’acqua della serie speciale Expo, progettata insieme al gestore provinciale CAP Holding, sia raggiungibile in meno di 5 minuti da almeno 10mila abitanti. 
La maggior diffusione delle case dell’acqua verrà accompagnata in futuro da un progetto riguardante le “vedovelle”. Attualmente le fontanelle verdi presenti sul territorio milanese sono circa 500.
Ciascuna nuova casa dell’acqua può erogare fino a 7mila litri d'acqua al giorno. I controlli sulla qualità dell’acqua vengono eseguiti dal laboratorio interno di MM che già effettua circa 190mila analisi l’anno sull’intera rete idrica milanese.
Nella prima fase ciascuna delle 9 zone verrà dotata di una casa dell’acqua della serie speciale “Expo” e per le restanti 4, MM attiverà a breve una raccolta di idee da parte dei cittadini sulla loro futura collocazione
Per il presidente di MM, Davide Corritore, l'acqua è un bene comune e pubblico e dovrà essere sempre più accessibile e diffusa nei luoghi di vita della città.

Questa la collocazione precisa delle prime 9 case dell’acqua (come da  mappa allegata)

ZONA 9 parco tra viale Ca’ Granda e le vie Benefattori dell’Ospedale e Gatti (quartiere Ca’ Granda)
ZONA 8 parco compreso fra i civici 92 e 94 di Via Appennini (quartiere    Gallaratese)
ZONA 7 parco di via Nikolajevka (quartiere Bisceglie)
ZONA 6 parco di via Odazio (quartiere Lorenteggio)
ZONA 5 parco tra le vie Costantino Baroni e Saponaro (quartiere Gratosoglio)
ZONA 4 Via Barabino (quartiere Corvetto)
ZONA 3 Piazza Durante (zona Loreto)
ZONA 2 Largo Tel Aviv (quartiere Turro)
ZONA 1 Largo La Foppa (quartiere San Marco)