UN TURISMO ACCESSIBILE A TUTTI

L'assessore al Turismo, sport e tempo libero Roberta Guaineri ha formulato un progetto “Le chiese di Milano...” che prevede un percorso turistico aperto e accessibile a tutti anche ai non vedenti e ai non udenti.

Un percorso turistico, spesso poco frequentato ma ricco di opere d'arte che assume anche gli aspetti culturali, che avvolge ben 15 chiese. Da San Maurizio a San Simpliciano, da San Nazaro in Brolo a Santa Maria, e poi Sant'Ambrogio, San Vittore al Corpo, San Lorenzo, Santa Maria della Passione, SantAntonio, Santa Maria dei Miracoli, San Fedele, San Marco, Santa Maria delle Grazie, Sant'Eustorgio, Sant'Alessandro. Il Comune ha deciso di dotare queste 15 chiese cittadine di apparecchiature multisensoriali e multimediali capaci di integrare una comunicazione visiva, uditiva e tattile. L'assessore al Turismo Guaineri ha dichiarato in un'intervista al Corriere della Sera che: “Questo progetto è dimostrazione della dovuta attenzione verso tutti i tipi di pubblico e rappresenta la direzione in cui intendiamo muoverci. L'inclusione e l'accessibilità universale agli spazi pubblici, compresi quelli di interesse turistico, artistico e culturale, sono criteri di base che includeremo nella progettazione e nella realizzazione delle nostre iniziative”. Il progetto è stato cofinanziato dal settore Turismo e Marketing territoriale.