Usura, dagli imprenditori sempre più denunce per corruzione

L'aiuto a vittime di corruzioni ed estorsioni del progetto RiEmergo

Sempre di più imprenditori, commercianti e professionisti si rivolgono agli sportelli RiEmergo delle camere di commercio lombarde coordinate da Transparency International e dall’associazione Libera. Un servizio in grado di offrire un orientamento a coloro che denunciano casi di usura, estorsioni, corruzione, concussione, e peculato.
Da un'indagine della redazione milanese del Corriere della Sera emergono storie di imprenditori che hanno denunciato condotte illecite . I settori economici più soggetti a segnalazioni sono stati quelli della pubblica amministrazione e della sanità, nell'ambito dei servizi, delle nomine, della contabilità e degli appalti. Ma il fenomeno interessa una più ampia rete che non risparmia alcun settore commerciale della Lombardia. In particolare, si apprende quali territori siano i più esposti dalle segnalazioni registrate agli sportelli RiEmergo: Milano con 42 denunce, Pavia e Bergamo con 13. Di questi, il 43% rappresenta le segnalazioni per casi di corruzione, il 19% per sovraindebitamento, il 17% casi per estorsione, il 15% per usura. Ma c'è stato anche chi, a Lodi e a Brescia, ha segnalato richieste per l’ammissione al programma di protezione per i testimoni e, ancora, un caso per intimidazione.
Coloro che decidono di segnalare gli episodi di corruzione utilizzano la piattaforma online Allerta Anticorruzione (Alac) di Transparency International. È qui che sono arrivate 34 segnalazioni di cui il 61,8% è stata valutata come rilevante ai fini anticorruzione. Tra queste - scrive il Corriere - quella di un imprenditore attivo nel settore delle forniture di materiale sanitario in provincia di Pavia che segnala un "caso di corruzione riguardante la fornitura per Asl e ospedali". Ma gli autori delle denunce sono anche i cosiddetti whistleblower: coloro che dall’interno di aziende pubbliche o private vengono a conoscenza di illeciti. Nel Bergamasco un impiegato ha segnalato un episodio di riciclaggio.
Davide Lorenzano